La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Robert Altman



..............................

..............................
ARTICOLI

21/11/2006
Morto Robert Altman

Robert Altman

(Robert Bernard Altman)

Nato il 20/02/1925 a Kansas City, Missouri, U.S.A.
Morto il 20/11/2006 a Los Angeles, California, U.S.A.



Biografia:

Nato a Kansas City nel1925, dopo aver conferito la laurea in ingegneria meccanica all’università del Missouri verso la fine della seconda guerra mondiale viene arruolato nella Us Air Force come pilota di bombardieri. Una volta tornato a casa comincia a fare vari lavori scrivendo anche testi per la radio. Dopo aver girato una serie di film industriali nel ‘57 riesce a girare la sua prima pellicola, “Delinquents”. All’inizio degli anni 60 viene scritturato da Alfred Hitchcock per girare alcuni episodi della famigerata serie “Alfred Hitchcock presenta”. Nel ’63 fonda la ‘Lions Gate Films’ con la quale produrrà “Conto alla Rovescia” e “Quel Freddo Giorno nel Parco”. Regista poliedrico e grande sperimentatore raggiunge il successo con “M.A.S.H.” nel ’70, anno in cui vince la Palma d’oro a Cannes. La pellicola, che si svolge durante la guerra di Corea, ritrae un gruppo di chirurghi ogni giorno alle prese con ferite da ricucire e bende insanguinate, Elliot Gould e Donald Sutherland, gli attori principali, alimentano l’opera con il loro spiccato senso dell’umorismo prendendo tutto molto alla leggera. Il film diventa subito un manifesto antimilitarista. Nel ’73 rivede il mito di Philp Marlowe dirigendo di nuovo Elliot Gould nel meraviglioso “Il Lungo Addio”. Cineasta più odiato che non amato per il suo spiccato senso nel voler sovvertire le regole, Altman raggiunge il suo picco creativo più alto nel ’75 con “Nashville”. Opera distruttiva in tutte le sue forme, dal modo nel quale è girato a quello che rappresenta, un america senza via d’uscita. Il 1980 è l’anno di “Popeye” con un irriconoscibile Robin Williams e un’ azzeccatissima Shelly Duval nei panni di Olivia. Il film, costato vari milioni di dollari, si rivela un fiasco assoluto. Per le Major Hollywoodiane è l’occasione buona per esiliarlo nel recinto della televisione. Il grande ritorno, però, avviene nel ’92 con “I Protagonisti” pellicola acida e vendicativa contro il cinismo imperante dello star system.
L’anno dopo un'altra grande opera, “America Oggi”, tratto dai racconti di Raymond Carver, con questo film distrugge anche quel poco che c’è da salvare nel suo paese, la famiglia. Gli anni a venire dirige pellicole di poco conto, da “Cookie” a “Il dottor T e Le donne”, la grande arte si ripresenta solo quando gira un film dedicato alla sua città natale, appunto “Kansas City”.




... dalla base dati di FILMFILM:

Attore

Film

(1999)  The Opera Lover

Regista Cinematografico

Film

(1957)  The James Dean Story

(1968)  Conto alla rovescia

(1969)  Quel freddo giorno nel parco

(1970)  Anche gli uccelli uccidono

(1970)  MASH

(1971)  I Compari

(1972)  Images

(1973)  Il Lungo Addio

(1974)  California Poker

(1974)  Gang

(1975)  Nashville

(1976)  Buffalo Bill e gli indiani: ovvero la lezione di storia di Toro Seduto

(1977)  Tre donne

(1978)  Un Matrimonio

(1979)  Una Coppia perfetta

(1980)  Popeye - Braccio di ferro

(1982)  Jimmy Dean, Jimmy Dean

(1983)  Streamers

(1984)  Secret Honor

(1985)  Follia d'amore

(1987)  Aria

(1987)  Terapia di gruppo

(1990)  Vincent & Theo

(1992)  I Protagonisti

(1993)  America Oggi

(1994)  Prêt-à-Porter

(1996)  Kansas City

(1998)  Conflitto di interessi

(1999)  La Fortuna di Cookie

(2000)  Il Dottor T & le donne

(2001)  Gosford Park

(2003)  The Company

(2006)  Radio America - A Prairie Home Companion

Sceneggiatore

Film

(1971)  I Compari

(1974)  Gang

(1993)  America Oggi