La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

La Collina del Disonore

..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma 2006
Il Lavoro dell'Attore

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




03/10/2006
Venerdì 13 ottobre


05/10/2006
Lunedì 16 ottobre

..............................

La Collina del Disonore

(The Hill)

Film del: 1965     Genere: Drammatico / Guerra
Durata: 121 minuti   



Trama:

Durante la seconda Guerra Mondiale, cinque soldati inglesi vengono spediti in un campo di disciplina per insubordinazione e per viltà di fronte al nemico. La collina di sabbia è il luogo delle punizioni.



Vota il film!

Voto medio: 7,25

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: La Collina del Disonore

Uomini disperati perché finiti in una sorta di campo di concentramento comandato da ufficiali della loro stessa fazione: molto peggio di quello che li avrebbe aspettati se fossero capitati nelle mani della Gestapo. Questi sono i personaggi della Collina del Disonore, diretto dall’enfant prodige Sidney Lumet, in quanto già calcava i palcoscenici sin da piccolo, e della loro disperata ricerca di un briciolo di umanità e compassione dietro le mura di un campo di disciplina inglese durante l’ultima guerra mondiale.

Nello splendido bianco e nero dipinto dal direttore della fotografia Oswald Morris, questa cinquina di” sporchi” detenuti viene divorata dalla follia dettata soprattutto dalla stessa disciplina militare.Codardia, rimorsi e quant’altro ricunducono questi anti eroi all’insubordinazione verso gli ordini della triste e risoluta gerarchia militare. Ma, purtroppo durante la carcerazione, le loro menti vengono placate, piegate in due, ridotte allo stato brado e perciò solo nella vendetta trovano l’unico sfogo possibile per un ipotetico riscatto.

Con La Collina del Disonore l’americano Sidney Lumet dirige il suo film più completo sia dal piano stilistico che quello emotivo, ridando una nuova immagine a Sean Connery, che, per l’occasione, aveva riposto lo smoking dell’agente segreto 007 nell’armadio.

Arrivato nelle sale qualche anno dopo l’antimilitarista Orizzonti di Gloria di Stanley Kubrick, La Collina del Disonore riserva lo stesso rigore e le stesse tematiche. Chiusi dentro una cella aspettando un assurdo processo militare e temendo di essere presi dagli ufficiali per scalare la tremanda collina del titolo (in inglese il film è semplicemente intitolato The Hill) composta da sabbia e sassi ed alta una decina di metri, i personaggi subiscono lo stesso tipo di pressione mentale e di stress fisico. La guerra, comunque, rimane la vera protagonista del film, divoratrice assurda di vite umane ed ingranaggio ormai imprenscindibile di questa civiltà.

Opera molto amata dal cineasta americano Woody Allen, La Collina del Disonore descrive in maniera lucida queste vittime non solo del conflitto mondiale, ma anche della ferrea displina militare, ed il loro declino nell’abisso più profondo della loro anima, da cui non faranno alcun ritorno.

(Marco Massaccesi)



Cast

Sean Connery   Sean Connery
(35 anni circa in questo film)

... soldato Joe Roberts

    Harry Andrews
(54 anni circa in questo film)

... sergente maggiore Bert Wilson

    Ian Bannen
(37 anni circa in questo film)

... sergente Charlie Harris

    Alfred Lynch
(32 anni circa in questo film)

... George Stevens

    Ossie Davis
(48 anni circa in questo film)

... Jacko King

    Jack Watson
(50 anni circa in questo film)

... Jock McGrath

    Roy Kinnear
(31 anni circa in questo film)

... Monty Bartlett

Ian Hendry   Ian Hendry
(34 anni circa in questo film)

... sergente Williams

    Norman Bird
(41 anni circa in questo film)

... comandante

Michael Redgrave   Michael Redgrave
(57 anni circa in questo film)

... ufficiale medico

Dati Tecnici

Nazione

 

Regno Unito

Regia

 

Sidney Lumet

Sceneggiatura

 

Ray Rigby

Fotografia:

 

Oswald Morris

Produzione:

 

MGM / Seven Arts Productions

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................