La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Un Cappello Pieno di Pioggia

..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma 2006
Il Lavoro dell'Attore

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




05/10/2006
Martedì 17 ottobre


06/10/2006
Venerdì 20 ottobre

..............................

Un Cappello Pieno di Pioggia

(A Hatful of Rain)

Film del: 1957     Genere: Drammatico
Durata: 109 minuti   



Trama:



Vota il film!

Voto medio: 

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Un Cappello Pieno di Pioggia

Tratto dall’omonima piéce teatrale di Micheal Vincente Gazzo, attore, regista e membro del prestigioso Actor’s Studio, Un cappello pieno di pioggia è uno dei pochi film degli anni cinquanta a trattare il tema della dipendenza da sostanze stupefacenti. Ancora più interessanti sono le circostanze in cui Johnny Pope ha sviluppato il suo problema con la droga. Esso ha infatti una correlazione diretta con il suo status di reduce dalla guerra di Corea (recentissima rispetto alle vicende narrate visto che è finita il 27 luglio del 1953), e con la somministrazione da parte dei medici di morfina a seguito di un evento particolarmente traumatico. Purtroppo questo nesso è appena tratteggiato e non ne vengono spiegate le meccaniche più profonde, tanto che non viene data esplicitamente la colpa a qualcuno o a qualcosa.

Nell’opera di Gazzo vengono messe in luce le dinamiche familiari derivanti dallo stato di tossicodipendenza del protagonista. Si potrebbe dire che la sostanza che Johnny assume è lo strumento narrativo che svela le piccole ipocrisie e meschinità di una famiglia frammentata, portando in ultima analisi ad una riconciliazione. La drammaticità deriva in gran parte dalla considerazione di cui il personaggio principale gode: figlio prediletto perché eroe di guerra, futuro padre e alacre lavoratore a differenza del fratello che conduce un’attività equivoca in una bettola. Proprio per questo il suo problema non viene visto o viene scambiato per qualcosa di più socialmente accettabile, come una relazione extra-matrimoniale. L’uso di sostanze stupefacenti negli Stati Uniti degli anni cinquanta era quasi equiparato ad un crimine visto che i “drug addicts” dovevano essere denuciati alla polizia. Curiosamente sarà proprio il fratello meno raccomandabile a dimostrarsi il membro della famiglia più sensibile ed affidabile, in grado di aiutare il proprio parente nei momenti più difficili. Il percorso non è affatto facile però, e le sequenze in cui Johnny è colpito dalle fasi peggiori della crisi d’astinenza sono improntate ad un realismo inquietante per l’epoca.

La trasposizione cinematografica non risente dell’origine teatrale del testo, ed il regista Fred Zinnemann usa una grande quantità di location per rappresentare la parabola di degrado dei Pope, consumata all’ombra del ponte di Brooklyn. Il cast è all’altezza del compito, ma fra tutti spicca Eva Marie Saint nel ruolo di Celia Pope, nell’interpretazione di un personaggio umanissimo nella sua fragilità.

(Maco)



Curiosità:

Ben Gazzara e Shelley Winters avevano rivestito i ruoli principali nel musical a Brodway, mentre Anthony Franciosa e Henry Silva hanno gli stessi ruoli.



Cast

    Michael Vale
(35 anni circa in questo film)

... Cab Driver

    Don Murray
(28 anni circa in questo film)

... Johnny Pope

Eva Marie Saint   Eva Marie Saint
(33 anni circa in questo film)

... Celia Pope

Anthony Franciosa   Anthony Franciosa
(29 anni circa in questo film)

... Polo Pope

Lloyd Nolan   Lloyd Nolan
(55 anni circa in questo film)

... John Pope senior

    Henry Silva
(29 anni circa in questo film)

... la madre

    Gerald S. O'Loughlin
(36 anni circa in questo film)

... Chuch

    William Hickey
(29 anni circa in questo film)

... Apples

    Paul Kruger
(62 anni circa in questo film)

... barista

    Ralph Montgomery
(46 anni circa in questo film)

... spettatore

Dati Tecnici

Nazione

 

USA

Regia

 

Zinnemann

Sceneggiatura

 

Michael V. Gazzo

Fotografia:

 

Joseph MacDonald

Colonna Sonora

 

Bernard Herrmann

Produzione:

 

20th Century Fox

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................