La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Sotto Corte Marziale

..............................
SITO UFFICIALE 1
..............................



Sotto Corte Marziale

(Hart's War)

Film del: 2002     Genere: Drammatico / Guerra
Durata: 125 minuti   


Vota il film!

Voto medio: 5,50

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Sotto Corte Marziale

Collocare Sotto Corte Marziale all’interno di un genere specifico non è facile, di certo c’è la rispondenza ad alcuni dettami suggeriti dall’amministrazione americana dopo la strage dell’undici settembre: inneggiare al valore degli uomini e stigmatizzare la crudeltà della guerra. Non ci troviamo di fronte i soliti tedeschi ottusi e crudeli, ma persone coinvolte in un atroce conflitto il cui confine tra bene e male viene spostato “di forza” dalle atrocità a cui assistono. Né il comandante tedesco del campo di prigionia, né il colonnello Mc Namara, responsabile dei prigionieri, sono due figure dai contorni chiari e definiti, ambedue si muovono in una “zona grigia” dove sono concessi strappi alle regole per quello che loro ritengono essere un bene maggiore.
La vita di un prigioniero di guerra può essere un semplice tirare avanti, o può diventare una sorta di scontro con i propri carcerieri. Il colonnello Mc Namara pensa che questo sia il dovere di un vero soldato, mentre il tenente Hart sembra più preoccupato di sopravvivere che altro. Lo scontro tra le ideologie dei due ufficiali in realtà nasconde situazioni molto più complesse e diventa un braccio di ferro, che coinvolgerà tutto il campo, in cui dominano il senso del dovere e del sacrificio.

La pecca maggiore della pellicola risiede però nella sua mancanza di identità, sebbene la regia di Gregory Hoblit sia solida ed avvincente (nelle poche scene d’azione), rimaniamo costantemente in bilico tra un film di guerra, un processuale o, addirittura, un thriller. La corte marziale, come anche la fase che la precede risulta un po’ lunga e lenta, tanto da appesantire tutto il resto e da far dimenticare allo spettatore che si trova in un film di guerra. La demarcazione risulta ancor più netta se raffrontata alla cattura ed al viaggio di Hart in cui si respira un’atmosfera decisamente più “bellica”. Ovviamente, visti i sentimenti ispiratori del tutto, siamo condannati a fare un bagno di retorica moralista fin troppo stucchevole.
Interamente girato nella Repubblica Ceca, il film si avvale di un cast molto europeo. Se Colin Farrell sembra incarnare perfettamente il suo personaggio, altrettanto non si può dire di Willis che continua a sfoggiare sempre la stessa “maschera” senza alcuna variazione di tono. Francamente risulta palese il suo ruolo di “specchietto per le allodole”, continuo a sorprendermi che queste esche siano ancora efficaci.

(Valerio Salvi)



Curiosità:

La storia scritta da John Katzenbach si basa sulle esperienze dirette di suo padre, prigioniero di guerra durante il secondo conflitto mondiale.

La scena in cui si incrociano il treno dei prigionieri di guerra con quello dei deportati nei campi di concentramento: semplice, essenziale, ma è come un pugno nello stomaco.



Cast

Bruce Willis   Bruce Willis
(47 anni circa in questo film)

... colonnello William A. McNamara

Cole Hauser   Cole Hauser
(27 anni circa in questo film)

... sergente Vic W. Bedford

Colin Farrell   Colin Farrell
(26 anni circa in questo film)

... tenente Thomas W. Hart

    Linus Roache
(38 anni circa in questo film)

... capitano Peter A. Ross

Marcel Iures   Marcel Iures
(51 anni circa in questo film)

... colonnello Werner Visser

    Maury Sterling

... soldato Dennis A. Gerber

    Sam Jaeger

... capitano R.G. Sisk

Scott Michael Campbell   Scott Michael Campbell

... caporale Joe S. Cromin

Terrence Howard   Terrence Howard
(33 anni circa in questo film)

... tenente Lincoln A. Scott

Vicellous Reon Shannon   Vicellous Reon Shannon
(21 anni circa in questo film)

... tenente Lamar T. Archer

Dati Tecnici

Nazione

 

USA

Regia

 

Gregory Hoblit

Sceneggiatura

 

John Katzenbach / Billy Ray / Terry George

Fotografia:

 

Alar Kivilo

Colonna Sonora

 

Rachel Portman

Produzione:

 

MGM

Distribuzione:

 

20th Century Fox

film film



..............................

scrivi la tua opinione

..............................