La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

La Divina

..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma 2006
Il Lavoro dell'Attore

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




05/10/2006
Giovedì 19 ottobre


06/02/2008
La Divina

..............................

La Divina

(The Goddess)

Film del: 1958     Genere: Drammatico
Durata: 104 minuti   



Trama:

Una ragazza di provincia, a trent'anni, raggiunge il successo tanto agognato diventando una diva di Hollywood, ma pagherà a caro prezzo la sua vertiginosa scalata.



Vota il film!

Voto medio: 

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: La Divina

Il Melodramma è un genere che malgrado spesso attualizzabile, risulta sempre, se non datato, perlomeno antico. Se prendete i film di Matarazzo con Amedeo Nazzari e Yvonne Sanson oppure per rimanere negli Stati Uniti, patria di nascita de La Divina, tutta quella corrente anni cinquanta di film interpretati da Joan Crawford e tante/i altri, si fa fatica a considerarli “moderni” dal punto di vista schiettamente “cinematografico”.

Eppure con le dovute differenze al suo interno, ché il Melodramma è genere che viene da molto lontano ed è ancora vivo oggi, questa forma linguistica e artistica ha una sua validità che se capita e sfruttata al meglio può essere modernissima. La Divina ha retto al passare del tempo come avrebbe dovuto. Ovvero, fa un effetto quasi “spiazzante” vedere quella recitazione esagerata (eppure efficacissima) al servizio di una storia che inevitabilmente si trascina in un crescendo inesorabile verso la tragedia.

La scuola dell’Actors Studio ha sfornato degli attori eccezionali, alcuni dei quali sono diventati simboli della storia del Cinema, eppure malgrado la loro bravura questi artisti dovevano avere dietro una regia solida ed efficace. Benché John Cromwell non sia ricordato alla stregua di un Elia Kazan o di un Nicholas Ray e Kim Stanley alla maniera di un James Dean o di un Marlon Brando, entrambi sono stati eccezionali nel raccontare una storia di follia e dolore senza cadere nelle varie trappole disseminate lungo il percorso “melodrammatico”.

Ispirata, sembra, alla vita di Marilyn Monroe, anche lei allieva dell’Actors Studio, La Divina è anche un duro attacco allo Showbiz di quel periodo che inghiottiva e sputava le persone come e quando voleva. E se con gli occhi di oggi, lontani da cronache scandalistiche e fotoromanzi appassionati, il riferimento all’eterna Marilyn può apparire un po’ forzato (contestato dallo stesso Arthur Miller all’epoca marito di Norma Jean) è pur vero che di storie come quella di Emily Ann, il nome del personaggio, ne era piena la storia e la cronaca di quel periodo.

Erano anni esagerati quelli, ma è vero che nell’analisi di una follia quasi schizofrenica e nella condanna di una religione ottusa ed annientante, le attrici e il regista ci danno una visione, più che “modernizzata”, universale della storia. E allora più che dare un giudizio critico de La Divina, più che dire un film bello o un film brutto (più propensi verso la prima opinione) si può “liquidare” la questione nel modo migliore: un Classico.

(Renato Massaccesi)



Cast

    Kim Stanley
(33 anni circa in questo film)

... Emily Ann Faulkner / Rita Shawn

Lloyd Bridges   Lloyd Bridges
(45 anni circa in questo film)

... Dutch Seymour

    Steven Hill
(36 anni circa in questo film)

... John Tower

    Betty Lou Holland
(32 anni circa in questo film)

... Mrs. Faulkner, la madre

    Joan Copeland
(36 anni circa in questo film)

... la zia

    Gerald Hiken
(31 anni circa in questo film)

... lo zio

    Patty Duke
(12 anni circa in questo film)

... Emily Ann Faulkner ad 8 anni

    Elizabeth Wilson
(37 anni circa in questo film)

... segretaria

    Bert Freed
(39 anni circa in questo film)

... Lester Brackman

    Joanne Linville
(30 anni circa in questo film)

... Joanna

Dati Tecnici

Nazione

 

USA

Regia

 

John Cromwell

Sceneggiatura

 

Paddy Chayefsky

Fotografia:

 

Arthur J. Ornitz

Colonna Sonora

 

Virgil Thomson

Produzione:

 

Columbia Pictures

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................