La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Quasi Famosi

..............................
SITO UFFICIALE 1
..............................



..............................
PREMI


oscar
Oscar 2000

Cameron Crowe   miglior sceneggiatura originale

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




14/06/2006
Il bello della Tv, nonostante i Mondiali

..............................

Quasi Famosi

(Almost Famous)

Film del: 2000     Genere: Commedia / Drammatico / Romantico
Durata: 122 minuti   



Trama:

Quasi famosi sono i “Steelwater”, il gruppo su cui il giovanissimo William Miller viene incaricato dalla leggendaria rivista “Rolling Stones” di scrivere un articolo. L’occasione della sua vita, tanto più che la redazione del giornale non immagina che si tratta di un sedicenne, anche se di talento. William si aggrega al complesso e ne vive l’ascesa e la potenziale incoronazione a star non con gli occhi del critico disincantato, ma piuttosto con quelli del fan e si lascia travolgere dal “colpo di coda” degli anni settanta.



Vota il film!

Voto medio: 6,60

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Quasi Famosi

L’abilità del regista, Cameron Crowe non risiede tanto nel raccontare gli anni “dell’amore libero e dell’evasione nell’acido”, ma nel saper cogliere come questo bombardamento di emozioni possa influire sull’adolescenza di un ragazzo. La vita di William viene sconvolta non soltanto dal contatto con i membri del gruppo, su tutti il chitarrista Russel, ma soprattutto dalla vicinanza di Penny Lane leader delle “groupie” degli Stillwater [le “groupie” erano delle fan che seguivano ovunque i loro beniamini lungo tutta la tourne – n.d.a.], attraverso la quale conoscerà le pene d’amore.

La maturazione di William risulta maggiormente evidente in contrapposizione alla sua situazione familiare: cresciuto in una piccola cittadina della provincia americana dalla sola madre convinta che il rock avrebbe traviato il figlio in un’atmosfera di totale proibizionismo, lo spiragliodi luce di un’evasione da questa quotidianità avrà lo stesso effetto di una bomba sul giovane William.

Crowe tocca tutti i tasti della vita di un gruppo musicale: la gioia degli inizi, la fama conseguente ad una improvvisa popolarità, la perdità dei metri di misura con la conseguente affannosa ricerca dei “vecchi valori”, le prime invidie interne che minano la serenità del gruppo fino alla catarsi finale che può sfociare nell’autodistruzione.

Ma il vero protagonista è l'amore, quello sofferto, non capito, non corrisposto, quello che fa nascere le grandi canzoni. Lo stesso film è come un giro di DO, tutto tende al momento finale in cui busseranno alla porta di William, il momento in cui lui sorriderà sul letto ormai certo di aver conquistato la cosa più importante di tutte: un nome!

Ottimo tutto il cast, su tutti l’interpretazione di Philip Seymour Hoffman nei panni del giornalista rock Lester Bangs,mentore di William. La sua frase “Il rock è morto ragazzo, tu forse potrai coglierne il rantolo finale!” racchiude tutta la sua filosofia e cinismo sulla vita. Eccellente anche la scenografia e l’ambientazione totalmente convincenti. Insomma una pellicola veramente ben confezionata.

(Valerio Salvi)



Curiosità:

Le canzoni degli Stillwater sono state scritte da Crowe e da sua moglie Nancy Wilson.

I vecchi dischi che William sfoglia all'inizio del film, sono di Cameron Crowe.

La frase "Sono un dio dorato!" è un tributo ai Led Zeppelin, sembra che Robert Plant l'abbia detta sporgendosi da un balcone d'hotel sulla Sunset Strip.

Quando l'aereo si trova nella turbolenza Russell canta "Peggy Sue" di Buddy Holly, morto in un incidente aereo mentre era in tour.

Tributi a dischi famosi:
- la ripresa della folla al primo concerto degli Stillwater e qualla della copertina di "Time Fades Away" di Neil Young;
- Quando Penny porta William all'hotel degli Stillwater nel parabrezza c'è un rilfesso come la copertina di "The Dark Side of the Moon" dei Pink Floyd.



Cast

Patrick Fugit   Patrick Fugit
(18 anni circa in questo film)

... William Miller

Kate Hudson   Kate Hudson
(21 anni circa in questo film)

... Penny Lane

Billy Crudup   Billy Crudup
(32 anni circa in questo film)

... Russell Hammond

Philip Seymour Hoffman   Philip Seymour Hoffman
(33 anni circa in questo film)

... Lester Bangs

    Noah Taylor
(31 anni circa in questo film)

... Dick Roswell

Jason Lee   Jason Lee
(30 anni circa in questo film)

... Jeff Bebe

Jimmy Fallon   Jimmy Fallon
(26 anni circa in questo film)

... Dennis Hope

Anna Paquin   Anna Paquin
(18 anni circa in questo film)

... Polexia Aphrodisia

Zooey Deschanel   Zooey Deschanel
(20 anni circa in questo film)

... Anita Miller

Frances McDormand   Frances McDormand
(43 anni circa in questo film)

... Elaine Miller

Fairuza Balk   Fairuza Balk
(26 anni circa in questo film)

... Saphire Loveson

Dati Tecnici

Nazione

 

USA

Regia

 

Cameron Crowe

Sceneggiatura

 

Cameron Crowe

Fotografia:

 

John Toll

Produzione:

 

DreamWorks / Vinyl Films

Distribuzione:

 

Columbia TriStar

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................