La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Footloose

Footloose

(Footloose)

Film del: 1984     Genere: Drammatico / Famiglia / Musicale / Romantico
Durata: 107 minuti   



Trama:

Ren si trasferisce da New York alla bigotta e chiusa provincia americana. La sua mentalità aperta su scontrerà con le regole desuete della comunità locale.



Vota il film!

Voto medio: 

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Footloose

Scarpe consumate si agitano freneticamente al ritmo di un beat che sin dall’inizio catapulta con decisione negli anni ’80; giovani belli e un po’ dannati, novelli James Dean degli anni dorati, ingollano birre, fumano sigarette e sferrano calci e pugni al mondo inneggiando alla libertà, alla musica, all’amore. Il tutto condito da ciuffi cotonati, spalline e mangianastri che sputano musica indiavolata, in perfetto stile “eighties”.

Guardando Footloose a distanza di ben ventisette anni viene da chiedersi se si tratti di un film specchio di una generazione o di un perfetto affresco abilmente confezionato per essere lasciato ai posteri. La differenza tra le due cose è sottile e labile. Tuttavia il film scorre liscio come l’olio, prevedibile ma appagante, mostrando gli anni ’80 in tutto il loro “splendore” visivo e sonoro. La trama è semplice, quanto inverosimile, ma la vicenda fa da pretesto allo sfoggio di performance danzerecce e di bei faccini che piangono, ridono, si innamorano e fanno a cazzotti a suon di musica.
Il ragazzo un po’ ribelle senza la guida paterna, sradicato dalla bella e moderna Chicago è costretto ad ambientarsi nella bigotta e provinciale Boomont, in cui vige il divieto tassativo di ascoltare e ballare musica rock, che a detta del pastore locale, Moore, incita i giovani ad adottare un “comportamento sessuale sfrenato e poco responsabile” e che, realtà ben più drammatica, ha causato indirettamente la morte di alcuni giovani.
Ma l’impavido Ren si erge a paladino della libertà dei giovani e dell’amore per il ballo sfidando una città intera, facendo appello anche ai passi della Bibbia per rispondere alle prediche dell’intransigente pastore. In più si trova a dover combattere un’altra personale battaglia: ottenere il lasciapassare del reverendo per poter frequentare la bella figlia Ariel, la quale ostacola e aggira le regole di condotta imposte dal padre con atteggiamenti ribelli e provocatori. Riuscirà il nostro eroe a spuntarla in entrambi i casi?
La risposta, scontata, risiede nel finale, dove giovani sorridenti e ben vestiti danno il meglio di sé su una colonna sonora diventata un cult per quella e per le generazioni successive.

Flashdance, Fame, Footloose, quasi una trilogia ideale e con essa tutta una generazione di ragazzi che attraverso il ballo e la musica cercano un riscatto, una realizzazione, un senso. Con l’occhio del presente il tutto appare lineare e ripetitivo, però… c’è sempre un però, il film ci lascia con un sorriso, non è mai volgare anche quando mostra la ribellione giovanile e raffigura un’adolescenza più pulita, meno tecnologizzata, più autentica.
Sarà banalmente l’effetto nostalgia dei tempi andati, sarà che tutto col passare degli anni acquista più valore e di certo all’epoca la pellicola non rappresentava una novità, bensì uno tra i tanti film commerciali ad uso e consumo dei ragazzi, sta di fatto che prima di Save the last dance i giovani erano giovani davvero, i tormenti degli adulti potevano aspettare, la ribellione si giocava su altri livelli e le libertà da conquistare erano adeguate all’età.
Herbert Ross nell’84 colpì nel segno. Staremo a vedere se Craig Brewer riuscirà a non far rimpiangere l’originale. Nell’attesa il trailer già in rete da mesi fa parlare di sé. Perché in fondo l’adolescente/eroe che vince la battaglia a nome di tutti i giovani sorridendo alla speranza di poter cambiare il mondo e le sue brutture in fondo commuove sempre e ci fa sognare. E fa incassare.

(Elvia Puglisi)



Cast

Kevin Bacon   Kevin Bacon
(26 anni circa in questo film)

... Ren McCormack

    Lori Singer
(27 anni circa in questo film)

... Ariel Moore

John Lithgow   John Lithgow
(39 anni circa in questo film)

... reverendo Shaw Moore

Dianne Wiest   Dianne Wiest
(36 anni circa in questo film)

... Vi Moore

Sarah Jessica Parker   Sarah Jessica Parker
(19 anni circa in questo film)

... Rusty

Chris Penn   Chris Penn
(22 anni circa in questo film)

... Willard Hewitt

    John Laughlin

... Woody

    Frances Lee McCain
(40 anni circa in questo film)

... Ethel McCormack

    Elizabeth Gorcey
(22 anni circa in questo film)

... Wendy Jo

    Jim Youngs
(28 anni circa in questo film)

... Chuck Cranston

Dati Tecnici

Nazione

 

USA

Regia

 

Herbert Ross

Sceneggiatura

 

Dean Pitchford

Fotografia:

 

Ric Waite

Produzione:

 

Paramount Pictures / IndieProd Company Productions

Distribuzione:

 

Paramount

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................