La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Open Hearts

Open Hearts

(Elsker dig for evigt)

Film del: 2002     Genere: Drammatico
Durata: 113 minuti   



Trama:

Cecile e Joachim sono una coppia felice in attesa di sposarsi, ma alla vigilia del matrimonio Joachim viene investito ed entra in coma e come se non bastasse quando si risveglierà rimarrà paralizzato. Spinto dalla moglie, che è la causa dell'incidente, Niels, il medico che ha operato Joachim, si prende cura di Cecile tanto che tra i due inizia una vera e propria relazione.



Vota il film!

Voto medio: 

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Open Hearts

Sono giovani e felici e hanno appena deciso di sposarsi. Cecile e Joachim sembrano vivere in un sogno e guardano al futuro con la tranquilla certezza della propria immortalità.
Ma la tragedia è proprio dietro l'angolo. Recandosi al lavoro in macchina e dopo aver salutato la fidanzata, Joachim esce dall'auto senza prestare troppa attenzione e viene investito. Ricoverato d'urgenza in ospedale, il verdetto del primario è drammatico: quando uscirà dal coma resterà paralizzato a vita.

Cecile cerca quindi di riprendere le fila di quella storia, meravigliosa fino a poche ore prima, ma si scontra con Joachim e la sua rabbia. Un rifiuto totale e aggressivo verso ogni tipo di aiuto e soprattutto nei confronti dell'amore della ragazza, che vuole allontanare a tutti i costi da sé. E in questo turbinio di passioni contrastanti si accende in Cecile un nuovo sentimento, nei confronti dell'unica persona che sembra sostenerla: il medico dell'ospedale. Tra loro si stringe una relazione via via più intima che mieterà vittime da ambo le parti: nella famiglia di lui, sposato con figli, e nel cuore di Cecile che non riesce più a ritrovare l'antico amore per Joachim.

Il racconto di Susanne Bier è vero e doloroso come solo la vita è in grado di essere, reso ancor più struggente dalla totale mancanza di stratagemmi cinematografici tipici dei dettami del Dogma '95, ai quali la regista si attiene scrupolosamente. È infatti quella telecamera a spalla, sempre tanto vicina ai visi e ai corpi dei protagonisti, la pellicola spesso sgranata ad assicurare la potenza della storia, che pur semplice, colpisce come un pugno allo stomaco. Non è da meno l'intensità degli interpreti che raccontano in totale compenetrazione con i loro personaggi, i commoventi tentativi di sfuggire alla catastrofe sentimentale scaturita dalla loro relazione clandestina.Tutto verità e nessun artificio.

(Valeria Chiari)



Cast

    Birthe Neumann
(55 anni circa in questo film)

... Hanne

    Niels Olsen
(42 anni circa in questo film)

... Finn

    Pelle Bang Sørensen

... Emil

    Ronnie Hiort Lorenzen

... Gustav

    Stine Bjerregaard
(16 anni circa in questo film)

... Stine

    Ulf Pilgaard
(62 anni circa in questo film)

... Thomsen

Mads Mikkelsen   Mads Mikkelsen
(37 anni circa in questo film)

... Niels

Sonja Richter   Sonja Richter
(28 anni circa in questo film)

... C?cilie

Paprika Steen   Paprika Steen
(38 anni circa in questo film)

... Marie

Nikolaj Lie Kaas   Nikolaj Lie Kaas
(29 anni circa in questo film)

... Joachim

Dati Tecnici

Nazione

 

Danimarca

Regia

 

Susanne Bier

Sceneggiatura

 

Susanne Bier / Anders Thomas Jensen

Fotografia:

 

Morten Søborg

Colonna Sonora

 

Jesper Winge Leisner

Produzione:

 

Zentropa Entertainments/Det Danske Filminstitut

film film



..............................

scrivi la tua opinione

..............................