La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

L'Acqua... il Fuoco

L'Acqua... il Fuoco

(L'Acqua... il fuoco)

Film del: 2003     Genere: Commedia / Drammatico
Durata: 94 minuti   


Approssimazione nei dialoghi, prevedibilità delle situazioni sviliscono il tentativo di proporci tre personaggi femminili...

Vota il film!

Voto medio: 5,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: L'Acqua... il Fuoco

Quello di Luciano Emmer è un cinema d'amore, fatto di sentimenti, ingenuo e venato da una impalpabile malinconia. Ingredienti questi che ritroviamo mescolati nell'ultimo film del regista milanese "L'Acqua...il fuoco" presentato fuori concorso alla 60° Mostra del Cinema di Venezia.
E' un film ad episodi che raccontano tre storie di donne, Stefania, Elena, e Stella , interpretate da Sabrina Ferilli. Stefania, abbandonata dal marito e trascurata dai figli decide di mollare tutto e di andarsene per il mondo, non dopo aver dato fuoco al suo appartamento bruciando con esso i ricordi ed il passato. Elena tenta il suicidio buttandosi nella Senna a Parigi. Un clochard, Bernard, le salverà la vita e la convincerà dell'insensatezza del suo gesto. Stella è la compagna di un clown che subisce un incidente durante il numero del mangiatore di fuoco. Le sue condizioni sono critiche ma la donna affronterà con coraggio la sua nuova realtà di donna sola.
Un film al femminile, dunque, che racconta tre tragiche storie di donne maltrattate o abbandonate. Figure femminili sulle quali si imperniano le tre sceneggiature - scritte dal regista di "Terza liceo" - che però non convincono per la loro intrinseca debolezza. Approssimazione nei dialoghi, prevedibilità delle situazioni sviliscono il tentativo di proporci tre personaggi femminili che tutto sommato sono disegnati con un certo acume e una certa passione. A reggere l'opera ci prova la Ferilli che se nel primo episodio ci lascia sconcertati per la superficialità dell'interpretazione, nel terzo episodio, grazie anche ad un partner come Giancarlo Giannini ed alle connotazioni vagamente poetiche della storia, riesce a raggiungere un buon livello nella recitazione. Il terzo episodio, girato a Bruxelles, è in effetti quello che raggiunge esiti migliori. Vedere Giannini truccato da clown con un vistoso naso rosso fa un certo effetto.
In conclusione, un film con poche pretese ma che probabilmente un suo pubblico lo avrà.
Quello delle soap opera, per esempio.

(Daniele Sesti)



Cast

    Eloise Eonnet

... Avril

Giancarlo Giannini   Giancarlo Giannini
(61 anni circa in questo film)

... David

James Thiérrée   James Thiérrée
(29 anni circa in questo film)

... Enrico

    Massimo Tellini
(34 anni circa in questo film)

... poliziotto

    Olivier Pages

... Bernard

Sabrina Ferilli   Sabrina Ferilli
(39 anni circa in questo film)

... Stefania / Elena / Stella

Valérie Kaprisky   Valérie Kaprisky
(41 anni circa in questo film)

... Iris

Dati Tecnici

Nazione

 

Lussemburgo / Italia

Regia

 

Luciano Emmer

Fotografia:

 

Bruno Cascio

Colonna Sonora

 

Stelvio Cipriani

Produzione:

 

Buskin Film

Distribuzione:

 

Columbia TriStar

film film



..............................

scrivi la tua opinione

..............................