La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Fermata d'Autobus

..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma 2006
Il Lavoro dell'Attore

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




05/10/2006
Lunedì 16 ottobre

..............................

Fermata d'Autobus

(Bus Stop)

Film del: 1956     Genere: Commedia / Drammatico / Romantico
Durata: 96 minuti   



Trama:

Bo Decker, aitante cowboy ventenne che conduce una vita tranquilla e felice, sembra indispettito quando il suo amico e mentore Virgil gli propone di trovarsi una ragazza in città. I due partono alla volta di Phoenix dove Bo si innamora di una cantante, Cherie, e decide di sposarla.



Vota il film!

Voto medio: 6,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Fermata d'Autobus

Il primo film prodotto dalla Marilyn Monroe Production, è una storia sentimentale che vede un rude, impulsivo e impacciato cowboy, innamorarsi di una affascinante e sciroccata cantante di saloon. Lei, anche se attratta dal giovane, ha altri progetti. Lui la mette a forza su un autobus diretto al suo ranch. Tutti i tentativi di ritornare in città per sfuggire al ragazzotto sono inutili, fino a che una sosta forzata in una stazione di servizio, farà riflettere Bo, il quale, vedendo Cherie tanto restia nel diventare sua moglie si rassegna e si dimostra dolce e premuroso, conquistando così il cuore della cantante.

La scena in cui Don Murray, bravo esordiente, dichiara il suo amore a Marilyn è fra le più delicate e dolci del film. La Monroe dimostra finalmente di aver raggiunto una grande maturità interpretativa: riesce a liberarsi dal ruolo di svampita pinup tuttecurve. E’ sofferente, struggente, ma anche delicata e sensibile: il suo corpo burroso e sensuale, è sempre lì pronto a mostrarsi, ma lei, questa volta, riesce a far cadere l’attenzione dello spettatore sull’affetto e sulla dolcezza che il suo personaggio rimanda in ogni scena. E' ironica, magnetica, finalmente una vera attrice. Esprime molti lati del suo essere, ed è per questo che a tratti il film sembra essere addirittura autobiografico: Cherie dice alla sua amica “gli uomini si sono interessati a me da quando avevo tredici anni”, e per Marilyn era davvero stato così; Cherie ha una voglia matta di andare ad Hollywood per avere successo, Marilyn aveva seguito la sua stessa strada; Cherie ha paura di essere amata, Marilyn era nota per questo.

I dialoghi divertenti, l’ambientazione western, l’eccellente interpretazione del caratterista Arthur O’Connel e la regia “simil teatrale” di Logan rendono la pellicola piacevole e divertente. L’ottimo uso del colore e l’originale sceneggiatura contribuiscono a restituire un film divertente e senza età, una pietra miliare del genere.

(Teresa Lavanga)



Cast

Marilyn Monroe   Marilyn Monroe
(30 anni circa in questo film)

... Cherie

    Don Murray
(27 anni circa in questo film)

... Beauregard 'Bo' Decker

Arthur O'Connell   Arthur O'Connell
(48 anni circa in questo film)

... Virgil Blessing

    Betty Field
(43 anni circa in questo film)

... Grace

    Eileen Heckart
(37 anni circa in questo film)

... Vera

    Robert Bray
(39 anni circa in questo film)

... Carl

    Hope Lange
(25 anni circa in questo film)

... Elma Duckworth

    Linda Brace

... Evelyn

    Max Showalter
(39 anni circa in questo film)

... reporter

    Hans Conried
(39 anni circa in questo film)

... fotografo

Dati Tecnici

Nazione

 

USA

Regia

 

Joshua Logan

Sceneggiatura

 

William Inge

Fotografia:

 

Milton R. Krasner

Colonna Sonora

 

Cyril J. Mockridge / Alfred Newman

Produzione:

 

Marilyn Monroe Productions / 20th Century Fox

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................