La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Non Si Ruba a Casa dei Ladri

Non Si Ruba a Casa dei Ladri

(Non si ruba a casa dei ladri)

Film del: 2016     Genere: Commedia
Uscito al cinema il: 03/11/2016   


Per i Vanzina una commedia “all’italiana” decisamente più riuscita rispetto ai loro precedenti lavori


Trama:

Antonio si vendica di Simone, politico disonesto. Inizialmente vorrebbe soltanto denunciarlo, ma poi, conoscendo l'Italia, un paese nel quale l'iter della giustizia è lunghissimo e incerto, decide di muoversi in un altro modo: scopre che il suo nemico ha nascosto in una banca svizzera i proventi delle sue malefatte e decide di organizzare un colpo per riprendersi quello che gli è stato rubato. Una grande truffa ai danni di un disonesto della politica. Per compiere questa impresa, Antonio mette su una piccola banda, formata da non professionisti i quali hanno in comune una sola cosa: anche loro sono stati truffati dalla politica corrotta...



Vota il film!

Voto medio: 

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Non Si Ruba a Casa dei Ladri

In un Paese come l’Italia, dove o si è corrotti o corruttori, oppure peggio ancora... entrambe le cose, non rubare a casa del ladro non è un fatto statisticamente semplice. Con la loro ultima opera i fratelli Carlo ed Enrico Vanzina, truffati nel 2011 dal cosiddetto “Madoff dei Parioli”, dimostrano che il detto ‘chi di spada ferisce di spada perisce’, è una gran bella verità.
I figli del grande regista e sceneggiatore Steno realizzano una commedia “all’italiana” decisamente più riuscita rispetto ai loro precedenti lavori. Grazie a una solida sceneggiatura, a un cast di attori collaudati e al non abuso di grossolanità gratuite, i vizi privati e le pubbliche virtù dei nostri connazionali vengono infatti raccontati dai Vanzina in maniera moderatamente divertente. Già, perché se la coppia Massimo Ghini-Vincenzo Salemme funziona molto bene, e alcune battute riescono anche a provocare il sorriso tra gli spettatori in sala, è altresì vero che i troppi cliché presenti nel film lo rendono un continuo déjà-vu che andrà presto a smarrirsi nel cassetto del dimenticatoio.

Non si ruba a casa dei ladri racconta la vendetta del napoletano Antonio, un onesto imprenditore, nei confronti di Simone, un intrallazzatore romano che lo ha mandato in rovina. Prendendo spunto dai fattacci di “Mafia Capitale”, piuttosto che dal famoso toga-party da 20mila euro organizzato nel 2010 da un politico semi-sconosciuto, la premiata ditta Vanzina attraverso l’ironia mette in scena malafede, lusso sfrenato, arroganza e volgarità del potere ai giorni nostri. Ma, nonostante la trama ben costruita e l’assenza di gags stile ‘cinepanettone’, anche se a volte sbucano qua e là piccole cadute di gusto, il film sembra un prodotto adatto più a una serata davanti alla TV, che a una proiezione da gustare sul grande schermo.
L’idea di rifarsi poi alle storiche commedie di Scola, Monicelli e Dino Risi, evidenzia le difficoltà a cui vanno incontro tutti quei cineasti che provano a trattare temi drammatici in chiave comica. Lo sberleffo lo si deve infatti saper fare, altrimenti ciò che resta è un dimenticabile atto fine a se stesso: Eduardo De Filippo con la sua pernacchia… docet.
In questo lungometraggio non tutto è però negativo. Oltre agli intrecci di accenti dialettali come il romano, il napoletano e il torinese, che danno luogo a battute piacevoli, il personaggio di Maurizio Mattioli è senza dubbio l’ago della bilancia dell’intero film: un’esplosione di comicità allo stato puro. La bellissima Manuela Arcuri, nei panni della bellona e ignorante fidanzata di Simone, entra inoltre perfettamente nella parte, così come la brava Stefania Rocca, nel ruolo della moglie di Antonio.

Nel 200 circa A.C. Catone tuonava: “I ladri di beni privati passano la vita in carcere e in catene, quelli di beni pubblici nelle ricchezze e negli onori”. E, nel 2016, cosa è cambiato? Purtroppo, nulla.

(Silvia Fabbri)



Cast

Vincenzo Salemme   Vincenzo Salemme
(59 anni circa in questo film)

Massimo Ghini   Massimo Ghini
(62 anni circa in questo film)

Stefania Rocca   Stefania Rocca
(45 anni circa in questo film)

Manuela Arcuri   Manuela Arcuri
(39 anni circa in questo film)

Maurizio Mattioli   Maurizio Mattioli
(66 anni circa in questo film)

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia

Regia

 

Enrico Vanzina

Sceneggiatura

 

Enrico Vanzina / Carlo Vanzina

Produzione:

 

Medusa Film

Distribuzione:

 

Medusa

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................