La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Babadook

Babadook

(The Babadook)

Film del: 2014     Genere: Horror
Durata: 93 minuti   Uscito al cinema il: 15/07/2015   


Al di là dei generi è un film intenso, ben girato e altrettanto ben recitato


Trama:

Sei anni dopo la violenta morte del marito, Amelia è ancora in lutto. Suo figlio Samuel, un problematico bambino di sei anni, è tormentato da un mostro che crede sia venuto per ucciderli entrambi. Quando l’inquietante libro di fiabe Babadook arriva in casa, Samuel si convince che il Babadook sia la sinistra creatura che abita i suoi sogni. Amelia, sempre più spaventata dai comportamenti del figlio, inizierà ad avvertire una strana presenza intorno a sé, fino a convincersi che sia reale.



Vota il film!

Voto medio: 7,50

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Babadook

“Ninna nanna ninna oh questo bimbo a chi lo do, lo darò all’uomo nero che lo tenga un anno intero”. L’uomo nero fa parte degli innumerevoli spauracchi utilizzati dai genitori di tutto il mondo per indurre bambini recalcitranti a fare o non fare qualcosa: ma esiste davvero oppure è soltanto una proiezione delle nostre angosce? “Baba baba Babadook, chiudi il libro e non c’è più, chiudi gli occhi ed è con te, sei già morto…uno, due, tre”. Questa è la filastrocca di Babadook, film australiano da molti considerato il miglior horror degli ultimi anni. Sarà veramente così?

La trama è apparentemente semplice: la storia di Amelia, una giovane vedova alle prese con Samuel, il figlio di sei anni, ossessionato da un’oscura presenza. La situazione si complica quando Mr.Babadook (anagrammando “a bad book”), abbandonerà le pagine di un libro per ragazzi e si insinuerà nella mente di Amelia.

La regista Jennifer Kent, mischiando paure ancestrali con depressioni post-lutto, dà vita più a un thriller psicologico che a un classico film del terrore. La lenta trasformazione, sia fisica che psichica, della protagonista, è uno degli aspetti più interessanti di Babadook. L’interpretazione dell’attrice (Essie Davis) è così potente che sembra di vivere con lei tutti i possibili stati d’animo: disperazione, abbattimento, dolore, e infine determinazione. La Kent mette sapientemente in scena un dramma familiare con qualche lacrima horror. L’intero film ruota infatti attorno alla repressione della sofferenza di Amelia e alla sua incapacità di amare Samuel, che ritiene responsabile della morte del marito. Questo mettere in discussione l’amore materno è il fulcro dell’opera: una madre che per avvicinarsi al figlio si inoltra negli abissi dell’inferno, e compie un travagliato viaggio nel labirinto della propria mente.
Il film si sviluppa quasi interamente all’interno della casa, un luogo lugubre e inquietante, perfetto per esteriorizzare ciò che è interiore. Mediante la scenografia e la fotografia, e attraverso il sapiente occhio della macchina da presa, la Kent riesce in modo del tutto convincente ad esternare le emozioni.

Babadook è dunque il miglior horror degli ultimi anni? Assolutamente no, ma per il semplice motivo che non è un film horror. Non si salta sulla sedia, non si rimane con il fiato sospeso, non si ha paura della lunga ombra scura (che appare peraltro solo dopo cinquanta minuti dall’inizio della proiezione): insomma, è come affermare di aver mangiato un ottimo piatto di cacio e pepe con un solo granello di quest’ultimo.
E’, quindi, soprattutto un bel film, intenso, ben girato e altrettanto ben recitato, e questo, al di là dei generi, è ciò che conta.

(Silvia Fabbri)



Cast

    Essie Davis

... Amelia

    Noah Wiseman

... Samuel

    Hayley McElhinney
(40 anni circa in questo film)

... Claire

    Daniel Henshall
(32 anni circa in questo film)

... Robbie

Dati Tecnici

Nazione

 

Australia

Regia

 

Jennifer Kent

Sceneggiatura

 

Jennifer Kent

Fotografia:

 

Radek Ladczuk

Colonna Sonora

 

Jed Kurzel

Produzione:

 

Smoking Gun Productions / Causeway Films

Distribuzione:

 

Koch Media

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................