La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

American Sniper

American Sniper

(American Sniper)

Film del: 2014     Genere: Biografico / Guerra
Durata: 132 minuti   Uscito al cinema il: 01/01/2015   


Non basta un finale in cui Kyle capisce di essere stato una sorta di automa dell’esercito imbottito di retorica a riscattare quello che è venuto prima


Trama:

Tratto dal libro autobiografico di Chris Kyle, il cecchino più letale della storia militare americana con 160 nemici uccisi.



Vota il film!

Voto medio: 6,60

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: American Sniper

L’idea di fare un film da “American Sniper: The Autobiography of the Most Lethal Sniper in U.S. Military History”, mi era parsa da subito piuttosto peregrina, ma poi ho visto il nome di Clint Eastwood, “nuovo” regista dal tocco magico che era riuscito ad evitare le numerose trappole del dittico Flags of our Fathers, Lettere da Iwo Jima.
Niente! Non ce l’ha fatta a liberarsi dei chili di retorica, i metri si stelle e strisce e i quintali di torta di mele di cui il libro era imbottito.

La cosa migliore di tutta questa storia, nella sua tragicità, è la surreale sfiga che ha portato Chris Kyle a morire a due ore da casa, ucciso da un veterano, dopo essere sopravvissuto a più di 3 anni di guerra con una taglia di 180.000 dollari sulla testa.
Da questo punto si sarebbe potuti partire con una grande storia. Certo rimettendo mano al libro, ovviamente.

Non basta un finale in cui Kyle capisce di essere stato una sorta di automa dell’esercito imbottito di retorica per due ore a riscattare quello che è venuto prima, né l’atmosfera da Il nemico alle porte, riesce a nascondere gli evidenti limiti di un’opera legata troppo agli ideali americani retorici e patriottici.
I siparietti sul padre di Kyle e la sua parabola pecore, lupi e cani pastore, fanno il paio con le Torri Gemelle che innescano il desiderio di rivalsa dell’all american texas hero (pure bravo nel rodeo).

Un’occasione persa per tutti, Bradley Cooper compreso che si è pompato all’inverosimile (magari seguendo i consigli dell’amico Gerard Butler) per essere un Seal credibile. Resta in testa il povero soldato che ha dovuto martellare 160 medagliette dei SEALS sulla bara di Kyle, una per ogni nemico ucciso, come tradizione vuole.

(Valerio Salvi)



Cast

Bradley Cooper   Bradley Cooper
(39 anni circa in questo film)

... Chris Kyle

Sienna Miller   Sienna Miller
(33 anni circa in questo film)

... Taya Renae Kyle

    Francesca Lolli

... Marc Lee

    Tim Griffin

... colonnello Gronski

Dati Tecnici

Nazione

 

USA

Regia

 

Clint Eastwood

Sceneggiatura

 

Claudio Elli / Marco Meola

Fotografia:

 

Tom Stern

Produzione:

 

Village Roadshow Pictures / Malpaso Productions / 22 & Indiana Pictures / Mad Chance Prod.

Distribuzione:

 

Warner Bros

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................