La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Gabrielle - Un Amore Fuori dal Coro

Gabrielle - Un Amore Fuori dal Coro

(Gabrielle)

Film del: 2013     Genere: Drammatico
Durata: 104 minuti   Uscito al cinema il: 12/06/2014   



Trama:

Un inno alla vita, all’amore, alla gioia che racconta la storia di una giovane donna affetta dalla Sindrome di Williams-Beuren, dotata di una contagiosa gioia di vivere e di una spiccata propensione per la musica. Gabrielle si innamora, felicemente ricambiata, di Martin, un ragazzo conosciuto nel centro ricreativo dove canta in un coro. Le rispettive famiglie non permettono ai ragazzi, a causa della loro disabilità, di vivere il proprio amore come vorrebbero. Mentre il coro si prepara a partecipare ad un importante festival musicale, Gabrielle fa di tutto per dimostrare la propria autonomia e per guadagnarsi l’indipendenza tanto agognata.



Vota il film!

Voto medio: 

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Gabrielle - Un Amore Fuori dal Coro

Il film di Louise Archambault piacerà sicuramente a chiunque andrà a vederlo. Non potrebbe essere altrimenti. Il perché è semplice: parla di forza di volontà e coraggio, della ricerca di indipendenza e normalità. E di amore.

I protagonisti sono due giovani con un ritardo mentale. Due persone apparentemente normali che necessitano sì di assistenza ma hanno il proprio lavoro e cantano in un coro di Montreal, con il quale si preparano a prendere parte ad un grande evento.
Gabrielle e Martin si piacciono, si desiderano e stanno male quando sono lontani. Ma i parenti non sanno come rapportarsi ai loro primi approcci e la madre di Martin lo allontana dal centro.

Ecco che allora in Gabrielle, ventiduenne gioiosa e gentile, scatta il desiderio di indipendenza, di quell'autonomia che la sorella non sembra pronta a darle nonostante il grande affetto che nutre per lei.

La macchina da presa della regista, che ha anche scritto la sceneggiatura, segue da vicino i giovani protagonisti, quasi insinuandosi nella loro intimità, nei loro gesti comuni, nella loro diversità che si nota solo ad un secondo sguardo. E la musica, che accompagna le immagini, si interrompe sui momenti di maggiore intensità tra Gabrielle e Martin, quasi non volesse disturbare l'intimità dei loro gesti, rendendoli meno autentici.

Ispirata dal centro di arti dello spettacolo Les Muses, che forma persone portatrici di handicap, la regista ha seguito da vicino i giovani alunni e alla fine ha deciso di girare con loro in prima persona. Colpita in modo particolare da Gabrielle, affetta da sindrome di Williams e per questo molto portata per la musica, la Archambault ha lavorato a stretto contatto con i ragazzi, riuscendo così ad arricchire la sceneggiatura nella sua fase finale.

Vincitore del Premio del Pubblico UBS al Festival del film di Locarno, Gabrielle – Un amore fuori dal coro è un film di nicchia che merita di essere visto non solo per il coraggio con cui è stata affrontata la tematica ma anche per la sensibilità con cui la regista si è avvicinata a questo mondo così lontano ma anche così vicino al nostro.

(Daria Castelfranchi)



Cast

    Gabrielle Marion-Rivard

... Gabrielle

    Alexandre Landry

... Martin

    Mélissa Désormeaux-Poulin

... Sophie

    Vincent-Guillaume Otis

... Remi

Dati Tecnici

Nazione

 

Canada

Regia

 

Louise Archambault

Sceneggiatura

 

Louise Archambault / Valérie Beaugrand-Champagne

Fotografia:

 

Mathieu Laverdière

Colonna Sonora

 

François Lafontaine

Produzione:

 

Micro Scope

Distribuzione:

 

Officine UBU

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................