La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Snowpiercer

..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma  2013
Fuori Concorso

..............................



Snowpiercer

(Snowpiercer)

Film del: 2013     Genere: Catastrofico / Fantascienza / Fumetti
Durata: 126 minuti   Uscito al cinema il: 27/02/2014   


Forse ci voleva davvero un coreano per iniettare nuova energia nell'action catastrofico di matrice hollywoodiana, questo è un film sorprendente sotto ogni punto di vista. Siamo nel territorio del capolavoro di genere


Trama:

2031. Dopo il fallimento di un esperimento per porre fine al riscaldamento globale, una vera e propria nuova era glaciale stermina tutti gli abitanti del pianeta a eccezione dei viaggiatori che si trovano sullo Snowpiercer, un treno ad alta velocità che fa il giro del mondo e che trae energia da un motore in moto perpetuo.



Vota il film!

Voto medio: 8,50

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Snowpiercer

Non è facile incasellare un film come Snowpiercer nel genere catastrofico. In realtà in una pellicola così particolare si sovrappongono tanti generi diversi. In primo luogo c'è il cinema distopico (la semplice presenza di John Hurt nel cast è una spia eloquente), con la sua rappresentazione di società autoritarie basate sullo stretto controllo delle masse. C'è il cinema western, con le sue sfide letali e con il mezzo per eccellenza di genere: il treno. Per finire c'è il cinema action più puro, con un amalgama di elementi tratti dal meglio delle due tradizioni, orientali e occidentali.

Poco importa che la premessa sia assurda (una glaciazione prodotta inavvertitamente da un tentativo di abbassare il riscaldamento globale), e poco importa che l'idea del film corra su un treno che percorre ininterrottamente l'intero globo terrestre. Ogni singolo aspetto di Snowpiercer è così ben concepito, portato avanti con coerenza fino alle consequenze più estreme che la sospensione dell'incredulità raggiunge una perfezione assoluta.

In questo caso siamo nei territori del capolavoro sotto ogni punto di vista: la concezione della storia, dei personaggi, le scenografie sontuose (ogni vagone del treno è un mondo a parte). Naturalmente non si può non parlare della regia, sempre serrata e in grado di passare a proprio piacimento dall'arioso al claustrofobico, dall'azione più serrata a momenti di estrema intimità. A coronamento di questa impresa c'è un cast in stato di grazia, da Chris Evans, a Tilda Swinton, qui in un ruolo da cattiva indimenticabile nei suoi accenti da burocrate grottesca.

Si potrebbe dire che Bong Joon-Ho qui abbia dato una lezione di cinema indimenticabile, specialmente in un gruppo di generi che a Hollywood è boccheggiante da anni. Non negli incassi, certo, ma senza dubbio nella capacità di inventare nuovi mondi e situazioni difficili da immaginare.

(Mauro Corso)



Cast

Ewen Bremner   Ewen Bremner

John Hurt   John Hurt
(73 anni circa in questo film)

    Kenny Doughty

Chris Evans   Chris Evans
(32 anni circa in questo film)

... Curtis

Jamie Bell   Jamie Bell
(27 anni circa in questo film)

... Edgar

Ed Harris   Ed Harris
(63 anni circa in questo film)

... Wilford

Tilda Swinton   Tilda Swinton
(53 anni circa in questo film)

... Mason

    Octavia Spencer
(41 anni circa in questo film)

... Octavia Spencer

Dati Tecnici

Nazione

 

Corea del Sud / USA

Regia

 

Joon-ho Bong

Fotografia:

 

Kyung-Pyo Hong

Colonna Sonora

 

Marco Beltrami

Produzione:

 

Moho Films / Opus Pictures / CJ Entertainment / Stillking Films / SnowPiercer

Distribuzione:

 

Koch Media

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................