La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Song’e Napule

..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma  2013
Fuori Concorso

..............................



Song’e Napule

(Song’e Napule)

Film del: 2014     Genere: Commedia
Durata: 114 minuti   Uscito al cinema il: 17/04/2014   


L’ottimo lavoro svolto da Alessandro Roja e da Giampaolo Morelli, infine, lascerà un segno nella cinematografia italiana


Trama:

Paco, pianista raffinato e disoccupato, riesce a entrare in polizia, relegato in un deposito giudiziario. Un giorno arriva il commissario Cammarota, un mastino dell’anticrimine sulle tracce di un pericoloso killer della camorra detto O’ Fantasma perché nessuno conosce il suo vero volto. Al commissario serve un pianista poliziotto per infiltrarsi nel gruppo di Lollo Love, un noto cantante neomelodico che allieterà il matrimonio di Antonietta Stornaienco, futura nuora d' 'O Fantasma. A Paco non poteva capitare di peggio: si ritroverà a rischiare la vita in prima linea ed a suonare una musica che gli fa schifo vestito come un cafone. Invece sarà la svolta della sua vita.



Vota il film!

Voto medio: 7,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Song’e Napule

Tutti i luoghi comuni su Napoli ed i Napoletani: il kitsch della camorra, la corruzione, il grande fenomeno dei neomelodici. Il film dei fratelli Manetti è un concentrato di tutto questo, ma anche di più. Geniale come pochi, Song’e Napule racconta una storia semplice nella quale però non mancano i colpi di scena e la suspense. Lodevoli la fotografia, i costumi e soprattutto le musiche, che rimandano subito l’idea della Napoli dei bassi, dei vicoli pieni di gente, dei panni stesi ad asciugare.

Ma la pellicola dei Manetti Bros. va oltre il pur forte impatto visivo. I dialoghi sono davvero degni di nota, così come i testi delle canzoni che fanno da colonna sonora, per la quale i Bros hanno fatto ancora una volta ricorso ai bravissimi Pivio e Aldo De Scalzi.
La Napoli dolcemente e allegramente raccontata dai Manetti è per molti versi più reale di quella buia e lugubre di Gomorra. Sì, è vero, camorra e corruzione sono due grandi condanne, ma accanto ad esse pulsa una città che ha tanto da dire e tantissimo da dare. Una città ricca di gioia, in cui la gente “si arrangia” come può per arrivare a fine mese, ma in fondo, non è quello che succede ovunque?

Song’e Napule per atmosfere e ambientazioni potrebbe quasi assomigliare ad un poliziottesco degli anni ’70. L’uso sapiente dei primi piani, il ricorso volutamente esasperato dello slow-motion, il linguaggio “scorretto” e il ricorso a doppi sensi rendono il film gradevole, divertente, e per nulla scontato.
L’ottimo lavoro svolto da Alessandro Roja e da Giampaolo Morelli, infine, lascerà un segno nella cinematografia italiana. Due attori bravissimi che si misurano con due personaggi molto particolari.

Morelli tira fuori tutta la sua napoletanità e la sua profonda conoscenza di quell’universo incomprensibile a chi non è partenopeo, il “neomelodismo”, per dar vita ad un personaggio fantastico, il cui solo nome è un programma, Lollo Love.
Da parte sua, invece, Alessandro Roja ha lavorato egregiamente per acquisire un accento napoletano niente male. Smessi i panni del Dandy, passa dall’altra parte della barricata indossando quelli di un pianista sfigato, arruolato suo malgrado nella polizia.

Accanto a loro, grandi comparse come Buccirosso e Servillo, contribuiscono a rendere ancora più particolare e gradevole questo piccolo gioiellino del nostro cinema.

(Teresa Lavanga)



Cast

    Peppe Servillo

... Ciro Serracane

Alessandro Roja   Alessandro Roja
(36 anni circa in questo film)

... Paco Stillo/Pino Dynamite

Giampaolo Morelli   Giampaolo Morelli

... Lollo Love

    Serena Rossi

... Marianna

Paolo Sassanelli   Paolo Sassanelli

... Commissario Cammarota

Carlo Buccirosso   Carlo Buccirosso
(60 anni circa in questo film)

... Questore Vitali

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia

Regia

 

Antonio Manetti / Francesco Manetti

Sceneggiatura

 

Giampaolo Morelli

Colonna Sonora

 

Aldo De Scalzi / Pivio De Scalzi

Produzione:

 

Devon Cinematografica

Distribuzione:

 

Microcinema

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................