La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Gravity

..............................
FESTIVAL

Festival di Venezia 2013
Fuori Concorso

..............................



Gravity

(Gravity)

Film del: 2013     Genere: 3D / Drammatico / Fantascienza
Durata: 91 minuti   Uscito al cinema il: 03/10/2013   


Il film riesce a trasmettere più tensione di moltissimi thriller


Trama:

Una missione NASA subisce una pioggia di meteoriti nello spazio che danneggia irreparabilmente lo shuttle. Tornare sulla Terra diventa così quasi impossibile.



Vota il film!

Voto medio: 6,80

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Gravity

A volte sono le cose semplici che portano a grandi successi, che so la mela caduta in testa a Newton oppure un film girato facendo perno su una sola persona e sul contesto: lo spazio.
L’opera di Cuaron, a dispetto della sua semplicità è notevolissima. Sarà il fatto di vedere la Terra dallo spazio, sarà il senso opprimente del vuoto cosmico (una contraddizione in termini, se vogliamo), sarà che nulla appassiona di più l’uomo che il destino di un suo simile (fin dalle vicende del bambino nel pozzo), ma Gravity riesce a trasmettere più tensione di moltissimi thriller.

I più accaniti fans del genere ricorderanno sicuramente Abbandonati nello spazio, film del lontano ’69 diretto dal veterano John Sturges, che ripercorreva una situazione simile seppur senza l’ausilio di effetti speciali solidissimi e una fotografia clamorosa come questa.
Le performance di Gregory Peck e Gene Hackman erano decisamente manierate e rivisti oggi non sono nemmeno lontanamente paragonabili a George Clooney e Sandra Bullock (addirittura una donna nello spazio), ma il fascino dello spazio e della totale mancanza di controllo sugli eventi, è immutato.

Cuaron dimostra, se mai ce ne fosse bisogno, la sua grande capacità di spaziare nei generi. Dopo aver confezionato quello che molti considerano il miglior episodio di Harry Potter (al pari del quarto, invero) e un piccolo gioiello sul futuro alternativo come I figli degli uomini, il cineasta messicano si imbarca in quest’impresa spaziale che presenta non poche difficoltà a partire dalla credibilità fino alla gestione dei protagonisti unico vero motore della storia.
Complimenti quindi a Cuaron e speriamo che non ci faccia aspettare un altro lustro prima di fare un nuovo film.

(Valerio Salvi)



Cast

Sandra Bullock   Sandra Bullock
(49 anni circa in questo film)

George Clooney   George Clooney
(52 anni circa in questo film)

Dati Tecnici

Nazione

 

USA / Regno Unito

Regia

 

Alfonso Cuarón

Sceneggiatura

 

Alfonso Cuarón / Jónas Cuarón

Fotografia:

 

Emmanuel Lubezki

Colonna Sonora

 

Steven Price

Produzione:

 

Warner Bros. / Heyday Films / Esperanto Filmoj

Distribuzione:

 

Warner Bros

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................