La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

The Canyons

..............................
FESTIVAL

Festival di Venezia 2013
Fuori Concorso

..............................



The Canyons

(The canyons)

Film del: 2013     Genere: Drammatico / Thriller
Durata: 99 minuti   Uscito al cinema il: 14/11/2013   


Purtroppo, da accaniti visitatori di cinema, c'è rimasto poco di cui scandalizzarci per cui il fine non giustifica il mezzo


Trama:

La storia ruota attorno alla turbolenta relazione tra Tara una giovane aspirante attrice, e Christian un giovane e ricco produttore di film.
La vicenda si complica quando nella vita di Tara si riaffaccia il suo ex, Ryan, in un'escalation di sangue, violenza, paranoia e crudeli giochi mentali.



Vota il film!

Voto medio: 5,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: The Canyons

Gli ingredienti sono questi:
1) Un regista, Paul Schrader, che è più famoso per il suo lavoro da sceneggiatore che per il resto del tempo passato dietro la macchina da presa. Ma d'altra parte c'era lui dietro la scrittura, tra gli altri, di Taxi Driver, quindi eterna gratitudine.
2) Un attore, James Deen, che ha scelto come nome d'arte, storpiandolo, quello di uno dei più grossi miti americani e che, alla tenera età di 27, anni ha partecipato già a più di mille film dove, però, l'importante è quello che sta sotto la cintola più che la faccia o l'arte del recitare.
3) Un'attrice, Lindsay Lohan, che ha iniziato fin da piccola a bazzicare set preparati per adolescenti e che, oggi, finalmente ha raggiunto una più “spigliata” maturità.
4) Uno sceneggiatore, Bret Easton Ellis, che con American Psycho ha scandalizzato l'America intera proponendo, piaccia o non piaccia, qualcosa di veramente diverso.

Insomma, niente male, per un film che ha deciso di indagare negli spazi più bui della mente umana. Il fatto è che, purtroppo, Canyons non indaga affatto in quei recessi lasciando che la storia venga fuori fin troppo scontata e senza approfondimenti. Il film di Paul Schreder appare fin troppo fermo nel suo apparente disegno dei caratteri principali e se i personaggi sono tutti fortemente caratterizzati, quasi fossero dei simboli, è pur vero che la struttura del racconto è poco avvincente. C'è la femme fatale, il cattivissimo dominatore, lo sciagurato innamorato, l'inconsapevole anima tradita e la vittima sacrificale ma intuiamo già come andrà a finire, visto che qui è più importante lo shock che il racconto. Purtroppo, da accaniti visitatori di cinema, c'è rimasto poco di cui scandalizzarci per cui il fine non giustifica il mezzo e, visto che non c'è neanche un personaggio a cui affezionarci, allora assistiamo impassibili a quello che già sapevamo ma non avremmo neanche dovuto sapere (almeno la sorpresa!). Se lo scopo di Schrader e Ellis era quello di rappresentare una generazione vuota dove il 50% di un rapporto ha a che fare col telefonino e l'altro 50% col sesso, allora lo scopo stesso non si è realizzato pienamente, visto che la faccia oscura dell'America è già stata rappresentata in maniera più forte senza neanche voler scandalizzare per forza.

(Renato Massaccesi)



Cast

Lindsay Lohan   Lindsay Lohan
(27 anni circa in questo film)

... Tara

    James Deen
(27 anni circa in questo film)

... Christian

    Nolan Gerard Funk

... Ryan

    Gus Van Sant
(61 anni circa in questo film)

... Dr.Campbell

Dati Tecnici

Nazione

 

USA

Regia

 

Paul Schrader

Sceneggiatura

 

Bret Easton Ellis

Fotografia:

 

John DeFazio

Colonna Sonora

 

Brendan Canning

Produzione:

 

Post Empire Films / Prettybird Pictures / Sodium Fox / Filmworks/FX

Distribuzione:

 

Adler Entertainment

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................