La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Gambit

Gambit

(Gambit)

Film del: 2012     Genere: Commedia / Poliziesco
Durata: 89 minuti   Uscito al cinema il: 21/02/2013   


Il film scorre tutto sommato gradevolmente per un'ora e mezza


Trama:

Remake dell'omonimo film del 1966 interpretato con classe da Michael Caine, Shirley McLaine (in versione euroasiatica) e Herbert Lom, "Gambit" mette in scena il tentativo di truffa/furto messo in atto da Harry Deane ai danni del magnate Lionel Shabandar con l'aiuto della bella e finta svampita P.J. Puznowski.



Vota il film!

Voto medio: 6,25

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Gambit

C'era attesa per questo (mezzo) ritorno dei fratelli Cohen ma forse è meglio fare finta di niente e continuare ad aspettare: "Gambit", di cui gli autori di Non è un paese per vecchi hanno firmato la sola sceneggiatura affidando la regia a Michael Hoffman, è una commedia a tratti divertenti ma tutto sommato anonima.
Difficile riconoscere la mano di Joel e Ethan Cohen, più facile lasciarsi andare a una serie di gag che vorrebbero avere il guizzo intelligente e sapido dell'umorismo inglese e invece, specie in qualche caso, si aggirano dalle parti della peggior commedia italiana.

La trama segue sostanzialmente quella dell'originale (un trio di simpatici e affascinanti malfattori, un riccone da raggirare, un oggetto d'arte da trafugare/contraffare), scambiando una pregiata statuetta cinese con un Monet e trasformando la Nicole Chang di Shirley McLaine, sosia della defunta moglie di Shabandar, nella texana bionda e oca interpretata da Cameron Diaz, abbonata al ruolo della bella svampita di turno (anche se ormai il fisico ricorda quasi quello di una culturista), che si spaccia per la detentrice del falso Monet, rimasto appeso per anni su una parete della roulotte in cui vive insieme alla nonna-megera masticatrice di tabacco (la mitica Cloris Leachman).
Il ladro gentiluomo e mascalzone interpretato da Michael Caine è diventato il curatore di mostre timido e impacciato di Colin Firth mentre Lionel Shabandar si è reincarnato nella mimica e nella voce pastosa e sibilante di Alan Rickman.

Il film scorre tutto sommato gradevolmente per un'ora e mezza (compreso il finto flash-forward di come, nella mente di Deane, dovrebbe svolgersi la truffa, mutuato dall'analoga sequenza del film del 1966), in qualche momento si ride di gusto, soprattutto nelle sequenze ambientate all'interno del Savoy e affidate al genio di Firth, ma in generale tutto sa di già visto e si ha l'impressione che regia e interpreti viaggino con il pilota automatico.
L'importante è strappare una risata, ancorché crassa e di riflesso. Peccato non aver visto di più Stanley Tucci nei panni del "cattivo", l'esperto d'arte Martin Zaidenweber, che appare in scena per qualche minuto all'inizio e poi sparisce per l'intero film, riapparendo a sorpresa nel finale.

(Chiara Cecchini)



Cast

Colin Firth   Colin Firth
(52 anni circa in questo film)

... Harry Deane

Cameron Diaz   Cameron Diaz
(40 anni circa in questo film)

... PJ Puznowski

Alan Rickman   Alan Rickman
(66 anni circa in questo film)

... Lionel Shahbandar

Stanley Tucci   Stanley Tucci
(52 anni circa in questo film)

... Martin Zaidenweber

Cloris Leachman   Cloris Leachman
(86 anni circa in questo film)

... nonna Merle

Tom Courtenay   Tom Courtenay
(75 anni circa in questo film)

... sindaco Wingate

    Togo Igawa
(66 anni circa in questo film)

... Takagawa

Dati Tecnici

Nazione

 

USA

Regia

 

Michael Hoffman

Sceneggiatura

 

Ethan Coen / Joel Coen

Fotografia:

 

Florian Ballhaus

Colonna Sonora

 

Rolfe Kent

Produzione:

 

Crime Scene Pictures / Michael Lobell Productions

Distribuzione:

 

Medusa

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................