La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Warm Bodies - L'Amore Prende Vita

Warm Bodies - L'Amore Prende Vita

(Warm Bodies)

Film del: 2013    
Durata: 97 minuti   Uscito al cinema il: 07/02/2013   



Trama:

Un virus misterioso ha sconvolto la nostra civiltà, trasformando le sue vittime in mostri divoratori di carne umana, senza ricordi della propria vita passata. L’umanità superstite vive in un bunker blindatissimo, nel terrore.
Tutto cambia quando una squadra di umani in ricognizione si imbatte in un gruppo di zombie affamati: uno di loro, R, resta fortemente colpito da Julie, la ragazza di una delle sue vittime e, invece di mangiarne il cervello, decide di salvarla dalla furia dei compagni.
Col passare dei giorni, la convivenza con Julie produce in R dei cambiamenti fino ad allora impensabili, che lo portano a credere che quel legame possa rappresentare la salvezza per l’umanità e i suoi simili: una salvezza ostacolata però da una parte dai temibili ossuti e dall’altra dall’esercito guidato da Grigio, il padre di Julie.



Vota il film!

Voto medio: 6,33

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Warm Bodies - L'Amore Prende Vita

Lei è un’umana, lui è uno zombie. Vi ricorda qualcosa?

Dai produttori di Twilight, una storia d’amore in cui vita e non-morte si intrecciano nuovamente.
Ma rispetto alla Twilight Saga, con cui è impossibile non fare paragoni, il tono è decisamente più leggero e vanta una vena ironica che fa ridere a più riprese. Lo stesso Nicholas Hoult, all’anteprima mondiale del film tenutasi a Roma, ha spiegato che: “Il mio personaggio e il vampiro di Twilight agiscono seguendo motivazioni diverse. R vuole avere vicino la sua Julie mentre Edward preferisce stare lontano da Bella per proteggerla”.

Spicca l’omaggio all’amore sventurato più leggendario, ovvero quello tra Romeo e Giulietta, prova ne siano non solo i nomi dei protagonisti ma anche la sequenza in cui Julie si affaccia al balcone e vede R, pronto a cambiare, a dimostrare che non è solo un pallido divoratore di cervelli umani.

Tratto dall’omonimo romanzo di Isaac Marion, Warm Bodies è la storia di uno zombie che vede in una giovane umana la speranza di tornare alla sua vita precedente, in cui provava sensazioni ed emozioni. Con lei cerca di costruire un rapporto e di comunicare, proprio lui che, come tutti i suoi simili, inizialmente emette solo suoni simili a grugniti.

Julie, rapita dal giovane e ombroso cadavere, dapprima è timorosa, poi diventa curiosa e infine, tanto non roviniamo la sorpresa, inizia a provare qualcosa per lui. E l’amore che sboccia è la base di una nuova esistenza, della convivenza tra vivi e zombie che, una volta ripuliti ed educati, non sono poi tanto male.

Omnia vincit amor dunque, in una love story che promette bene ma che, a differenza di Twilight, non avrà sequel. Anche se, come ha detto l’attore: “Dipende da come verrà accolto”.

Dopo il più impegnativo 50 e 50, Jonathan Levine dirige un film di genere che può esser visto anche come una metafora dell’accettazione del diverso: grazie all’amore, gli zombie ritrovano solidarietà e speranza e alla fine, unendosi con gli umani nella lotta contro gli ossuti – cadaveri scheletriti giunti a un punto di non ritorno - vengono reintegrati nella società.

I messaggi positivi ci sono e per quanto Warm Bodies possa sembrare destinato ad un pubblico giovanile, il regista ha fatto ancora una volta del suo meglio giocando con il suo mezzo e scrivendo una solida sceneggiatura. Il risultato è un film godibilissimo nel quale non mancano gli omaggi al cinema sui morti viventi.

Messa da parte la peluria della Bestia di X-Men – L’inizio, Nicholas Hoult, meglio noto come il bambino di About a boy, veste i panni di un cadavere ambulante, anche piuttosto sexy. Al suo fianco la bella attrice australiana Teresa Palmer.

Un adorabile zombie che ironizza su se stesso e una temeraria ragazza che si innamora di lui: la nuova frontiera dell’amore impossibile dopo Twilight. Una storia approvata anche da Stephenie Meyer. Un film accattivante, romantico e divertente che i giovani ameranno di sicuro.

(Daria Castelfranchi)



Cast

Nicholas Hoult   Nicholas Hoult
(23 anni circa in questo film)

... R

Teresa Palmer   Teresa Palmer
(27 anni circa in questo film)

... Julie

John Malkovich   John Malkovich
(60 anni circa in questo film)

... generale Grigio

Rob Corddry   Rob Corddry
(42 anni circa in questo film)

... M

Dati Tecnici

Nazione

 

USA

Regia

 

Jonathan Levine

Sceneggiatura

 

Jonathan Levine / Isaac Marion

Fotografia:

 

Javier Aguirresarobe

Colonna Sonora

 

Marco Beltrami / Buck Sanders

Produzione:

 

Summit Entertainment / Mandeville Films / Make Movies

Distribuzione:

 

Lucky Red

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................