La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

11 Settembre 1683

11 Settembre 1683

(Bitwa Pod Wiedniem)

Film del: 2012     Genere: Drammatico
Durata: 120 minuti   Uscito al cinema il: 11/04/2013   


Un avvenimento storico interessante, tanto che la data è stata scelta dagli attentatori per abbattere le torri gemelle, che ha perso l’occasione di farsi conoscere al grande pubblico per colpa di un budget limitato ed una trascuratezza illimitata.


Trama:

L’11 settembre 1683 trecentomila guerrieri chiamati da ogni angolo dell’Impero Ottomano tengono Vienna sotto assedio.
Sono comandati dal Gran Visir Kara Mustafa, al quale il Sultano di Istanbul ha affidato il vessillo del Profeta: lo stendardo verde con la luna crescente dorata che la tradizione rivendica essere appartenuta al Profeta Maometto in persona.
Lo scopo della loro aggressione è di issare quella bandiera su tutte le capitali d’Europa, tra le quali, in ultimo, Roma, la culla della Cristianità.



Vota il film!

Voto medio: 4,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: 11 Settembre 1683

Le mire espansionistiche dell’Islam sono parte integrante della religione grazie alla Jihad, ossia la conversione forzata degli infedeli, con l’uso della forza se necessario, e per questo storicamente si annoverano numerosissimi tentativi in tal senso. Per i mussulmani infatti, la sottomissione di un popolo e l’invasione dei suoi possedimenti non ha interessi commerciali o economici fini a se stessi, ha un fine più alto –che poi è quello che ognuna delle tre grandi religioni monoteistiche lascia sottintendere– l’affermazione dell’unico verbo, dell’unico Dio vero: Allah.

Con l’eredità -che in questo caso è più un fardello– lasciata dal Gladiatore, Troy o, se vogliamo, anche 300 guardando un film di genere guerra/storico ci si aspetta molto di più di quello che viene messo in scena, a partire dai dialoghi. Per loro conformazione devono essere secchi e perentori se a parlare sono i comandanti, carichi di pathos e struggenti se sono le mogli o i figli, ispirare saggezza e suscitare empatia se sono gli anziani, viscidi e menzogneri se a parlare è il traditore. Nel film i dialoghi è come se mancassero, evitano di dare per scontato ogni evento e così a cadenza regolare vengono utilizzati per ricordare “gli episodi precedenti” rendendo la narrazione estremamente pesante e lenta, i comandanti non ispirano fiducia e le donne hanno la loro maggior espressione in una sordomuta che, per carità, si impegna, ma non potrà mai stravolgere la storia con un discorso struggente.

In un film di guerra tra il ‘600 ed il ‘700, cioè quando storicamente iniziano ad essere utilizzati cannoni, moschetti e polvere da sparo, ci si aspettano degli effetti speciali degni di questo nome. Non è così, sono ridicoli, inammissibili in un film del 2013; le esplosioni sono innaturali, i proiettili dei cannoni così come dei fucili si riescono a vedere lungo il loro percorso. Gli schizzi di sangue durante la battaglia, oltre ad essere pochi, sembrano realizzati con le più elementari tecniche cinematografiche, quasi amatorialmente.
Se il film fosse stato girato negli anni ‘70 forse, e dico forse, si sarebbe potuto accettare, ma oggi proprio no.

Quindi andando a tirare le somme emerge chiara la nota dolente di questo film: un budget limitato. Il regista ha dichiarato che ha aspettato 12 anni per mettere insieme le risorse finanziarie per realizzarlo, nel frattempo, però, avrebbe potuto curare maggiormente i dialoghi e magari aspettare un altro po’ di tempo dato che un film di guerra così impostato non può prescindere dagli effetti speciali. Magari la lettura del libro sulle reallizzazione di Blade Runner lo avrebbe aiutato a capire come è nato un capolavoro con pochi soldi oppure due chiacchiere con Timo Vuorensola e il suo eccellente Iron Sky.

(Riccardo Cenci)



Cast

F. Murray Abraham   F. Murray Abraham
(73 anni circa in questo film)

... Marco da Aviano

Enrico Lo Verso   Enrico Lo Verso
(48 anni circa in questo film)

... Kar? Mustaf

Jerzy Skolimowski   Jerzy Skolimowski
(74 anni circa in questo film)

... Re Jan III Sobieski

Alicja Bachleda   Alicja Bachleda
(29 anni circa in questo film)

... Eleonora, duchessa di Lorena

    Piotr Adamczyk

... Leopoldo I

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia / Polonia

Regia

 

Renzo Martinelli

Sceneggiatura

 

Renzo Martinelli / Valerio Manfredi

Fotografia:

 

Fabio Cianchetti

Produzione:

 

Agresywna Banda / RAI Cinema / Martinelli Film Company International

Distribuzione:

 

Microcinema

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................