La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Il Sole Dentro

..............................
SITO UFFICIALE 1
..............................



Il Sole Dentro

(Il sole dentro)

Film del: 2012     Genere: Drammatico
Durata: 100 minuti   Uscito al cinema il: 15/11/2012   


Questa è una favola con tinte molto drammatiche ma, allo stesso tempo, è un racconto raccontato da ragazzini


Trama:

E’ la storia di Yaguine e Fodè, due adolescenti guineani che scrivono, a nome di tutti i bambini e i ragazzi africani, una lettera indirizzata “alle loro Eccellenze, i membri responsabili dell’Europa“, chiedendo aiuto per avere scuole, cibo e cure, così “ come i vostri figli.



Vota il film!

Voto medio: 8,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Il Sole Dentro

Benché il nome di Paolo Bianchini possa non dire molto agli appassionati ma occasionali frequentatori di sale cinematografiche, il suo curriculum è quello di un eccezionale “artigiano” che ha attraversato la parte più bella della storia del nostro cinema. Collaboratore, fin dagli anni sessanta di nomi come De Sica, Monicelli, Comencini e tanti altri, il suo nome è, però più legato al cinema di genere, per cui diresse film che oggi sono diventati cult. Tutto questo per dire che il “ragazzo” è uno che il cinema ce l’ha veramente nel sangue.

Oggi, dopo essere diventato ambasciatore dell’Unicef e dopo essere passato per tanta fiction televisiva, il Nostro si getta in un progetto che in teoria potrebbe essere anche rischioso, vista l’inflazione di film sull’argomento (che, va detto, non sono mai troppi), ma che speriamo gli possa dare tante soddisfazioni. Raccontato su due piani paralleli dove la storia vera si intreccia a quella inventata, Il Sole Dentro, è una sorta di romanzo di formazione dove per essere veramente sé stessi bisogna riscoprire le radici, sia che si parta sia che si arrivi. Può sembrare un film fin troppo didascalico questo di Paolo Bianchini, ma va bene così perché, se per raccontare il dolore e la gioia di un popolo, di tanti popoli, occorre usare degli schemi, va bene così.

D’altra parte, questa è una favola con tinte che scopriremo molto drammatiche ma, allo stesso tempo, è un racconto raccontato da ragazzini e da loro ci si aspetta quel linguaggio puro che è il centro del film. Un mondo popolato di strani personaggi che fanno sì che questo viaggio che sembra impossibile, alla fine si realizzi. Angela Finocchiaro, Francesco Salvi, Diego Bianchi in arte Zoro e Giobbe Covatta che per l’Africa ha fatto e continua a fare tantissimo, stanno a rendere il tutto più “familiare” e con la loro affettuosa dissacrazione (che in molti casi diventa malinconica poesia) fanno sì che il messaggio arrivi più forte. Tutto sta lì a dimostrare che quando fare cinema coinvolge una passione che è la stessa che si ha per le cose della vita, comiche o drammatiche che siano, allora lo sforzo non è mai vano. Ce ne fosse di gente così!

(Renato Massaccesi)



Cast

Angela Finocchiaro   Angela Finocchiaro
(57 anni circa in questo film)

... Chiara

    Giobbe Covatta

... autista

Francesco Salvi   Francesco Salvi
(59 anni circa in questo film)

... il padre

    Zoro

... Attilio

    Gaetano Fresa

... Rocco

    Fallou Kama

... Thabo

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia

Regia

 

Paolo Bianchini

Sceneggiatura

 

Paola Rota / Ettore Scola

Fotografia:

 

Giovanni Cavallini

Colonna Sonora

 

Fabrizio Siciliano

Produzione:

 

Alveare Cinema / RAI Cinema / Sky Cinema / Mediaset Premium

Distribuzione:

 

Medusa

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................