La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Red Lights

Red Lights

(Red Lights)

Film del: 2012     Genere: Thriller
Durata: 113 minuti   Uscito al cinema il: 08/11/2012   



Trama:

La scienza e il soprannaturale si scontrano per far leva sulle percezioni del pubblico quando la ricerca della verità degli studiosi porta ad una conclusione sconvolgente.



Vota il film!

Voto medio: 5,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Red Lights

Forse implicito e inconsapevole, ma un pregio questo film ce l’ha. Quello di metterci in guardia dai ciarlatani che abusano della buona fede altrui e che approfittano di situazioni di disagio se non di disperazione per propugnare la propria “scienza” di guaritori dotati di poteri magici o comunque fuori dal comune.

Il film nasce da questa, virtuosa, ispirazione e dallo spesso cruento contrasto tra chi crede e chi invece si professa granitico scettico, Tra questi c’è la professoressa Margaret Matheson (Sigourney Weaver) e il suo assistente Tom Buckley (Cillian Murphey) che popi finirà per essere il vero protagonista del film. Re dei ciarlatani e Simon Silver (un De Niro ormai ai limiti del grottesco) che il giovane Buckley cercherà di smascherare anche a rischio della propria vita.

Il film è un crescendo di stoltezze, se sopportabile nella prima parte dove vediamo cucchiaini piegarsi e fegati curati con la destrezza di un giocatore di poker, diventa irreale e roboante nella seconda parte quando il conflitto si inasprisce quasi a diventare un affare privato tra i due contendenti. Silver/De Niro ciancia urlando dal palco dei suoi deliri contro il giovane assistente assetato di verità e giustizia e nel frattempo fulmini e saette (non solo rosse) scoppiano in una tenzone dal sapore apocalittico.

Lo spagnolo Rodrigo Cortès, dopo il successo planetario di qualche hanno fa riscosso con Buried-Sepolto non riesce con Red Light a ripetersi nel crescendo di tensione ed angoscia che invece aveva caratterizzato la precedente opera (oltre la perizia tecnica per la sua realizzazione). La sceneggiatura – così avvincente in Buried - qui pecca di pressappochismo soprattutto nello sviluppo della seconda metà tropo avviluppata nella ricerca affannosa di un finale sensazionale a scapito invece di una preferibile via più intimista e interiorizzante (tutto sommato rappresentata dalla figura della Weaver il cui personaggio risulta essere il più compiuto). Scontato invece il giovane interpretato da Murphey e stupidamente stolido ed esagerato il mago Simon al quale De Niro riserva solo sfrontatezza ed urla da patriarca destituito.

In definitiva, ci aggrappiamo alla concretezza della battuta della Dott.sa Matheson per cavarne qualcosa di buono: “Esistono due tipi di persone con un dono speciale – quelli che credono davvero di possedere un certo potere e gli altri, quelli convinti che noi non riusciremo a scoprirli. Sbagliano entrambi.”

(Daniele Sesti)



Cast

Cillian Murphy   Cillian Murphy
(38 anni circa in questo film)

... Tom Buckley

Robert De Niro   Robert De Niro
(69 anni circa in questo film)

... Simon Silver

Sigourney Weaver   Sigourney Weaver
(63 anni circa in questo film)

... Margaret Matheson

Dati Tecnici

Regia

 

Rodrigo Cortés

Sceneggiatura

 

Rodrigo Cortés

Fotografia:

 

Xavi Gimenez

Colonna Sonora

 

Víctor Reyes

Produzione:

 

Nostromo Pictures

Distribuzione:

 

01 Distribution

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................