La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Tutto Parla di Te

..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma 2012
CinemaXXI

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




16/11/2012
Charlotte Rampling e la maternità complessa

..............................

Tutto Parla di Te

(Tutto parla di te)

Film del: 2012     Genere: Drammatico
Durata: 83 minuti   Uscito al cinema il: 11/04/2013   


Il racconto si snoda mescolando realtà e finzione in maniera tale che la prima dica la sua mantenendo uno status “artistico”.


Trama:

Pauline torna a Torino - sua città natale - per la prima volta dopo molti anni e riprende contatto con Angela, conosciuta all’estero tempo prima, e che ora dirige un Centro per la maternità. Qui Pauline intraprende una ricerca sulle esperienze e i problemi delle mamme di oggi, a partire da testimonianze, video, fotografie raccolti da Angela. Tra le mamme che frequentano il Centro c’è Emma, una giovane danzatrice, bella e sfuggente, in crisi profonda: non sa come affrontare le responsabilità cui la maternità la costringe, vede la sua vita a un punto fermo, si sente sola e incapace. Tra le due donne si sviluppa un rapporto di complicità che in un gioco di rispecchiamento porterà Pauline a fare i conti con il proprio tragico passato e permetterà a Emma di ritrovare un senso di sé anche nella sua nuova identità di madre.



Vota il film!

Voto medio: 7,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Tutto Parla di Te

Se nei suoi documentari precedenti (Un'ora sola ti vorrei e Vogliamo Anche Le Rose), Alina Marazzi si è concentrata su due forme di ricordo, quello intimo e quello condiviso, nel suo nuovo film (il primo in forma di fiction ma non troppo) parla di un'urgenza che è fin troppo presente.

Non che il passato disdegni di riaffacciarsi anche in questo nuovo racconto ma qui c'è un dolore vivo che ha a che fare con qualcosa che, per forza, deve guardare avanti. Come sempre, è l'occhio femminile che ha il “privilegio” di narrare la storia in un mondo dove gli uomini sembrano fare soltanto da corollario. Brava la regista a descrivere delle vite ferite e, allo stesso tempo, poeticamente vive. E brave le due interpreti principali a rappresentare due generazioni lontane ma ugualmente spiazzate.

Anche se la “messa in scena”, in alcuni punti sembra un po' troppo leziosa, è pur vero che in questa rappresentazione si parla di casi reali che sarebbe stato fin troppo facile mettere sul tavolo in forma di inchiesta. Ed è per questo che Tutto Parla di Te è più film che documento. In questo senso di inadeguata maternità si affacciano spezzoni di repertorio (la testimonianza scioccante presa dal programma televisivo Storie Maledette) e interviste di donne che hanno avuto quel doloroso spiazzamento ripreso dalle stesse attrici.

Tra narrazione tradizionale, cinema di animazione, sprazzi underground che ricordano illustrazioni di artisti come Vaughan Oliver e la sua 23 Envelope, il racconto si snoda mescolando realtà e finzione in maniera tale che la prima dica la sua mantenendo uno status “artistico”. La depressione post-parto è raramente trattata anche nei contenitori che trattano di tutto ed è per questo che, anche qui, il film di Alina Marazzi si dimostra ancora più intenso nel suo raccontare una patologia senza diventare tavolo chirurgico né pamphlet moralista, anzi rimanendo un po' storia vera un po' cinema per dire ancora di più.

(Renato Massaccesi)



Cast

Charlotte Rampling   Charlotte Rampling
(67 anni circa in questo film)

... Pauline

    Elena Radonicich

... Emma

Valerio Binasco   Valerio Binasco

... Valerio

    Maria Grazia Mandruzzato

... Angela Gualtieri

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia / Svizzera

Regia

 

Alina Marazzi

Sceneggiatura

 

Alina Marazzi / Gaia Giani / Chiara Cremaschi / Dario Zonta

Fotografia:

 

Mario Masini

Colonna Sonora

 

Dominik Scherrer

Produzione:

 

Mir Cinematografica / Ventura Film / RAI Cinema / RSI

Distribuzione:

 

Bim

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................