La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Il Volto di un'Altra

..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma 2012
Concorso

..............................



Il Volto di un'Altra

(Il volto di un'altra)

Film del: 2013     Genere: Drammatico
Durata: 84 minuti   Uscito al cinema il: 11/04/2013   


L’idea di fondo c’è ed è apprezzabile ma visivamente il film stufa: a metà tra telenovela e fotoromanzo


Trama:

Il racconto delle vicende di una coppia di personaggi televisivi pronti a tutto pur di affermare la propria immagine e il proprio successo: Bella una splendida ed esuberante conduttrice di un famoso programma televisivo sulla chirurgia estetica e René suo marito, un medico chirurgo che nello stesso programma effettua gli interventi sugli ospiti.
Bella viene licenziata perché gli ascolti dello show sono in calo, il pubblico è stanco ormai di vedere la sua faccia. Bella, infuriata, lascia lo studio televisivo e, sulla via del ritorno a casa, ha un brutto incidente d'auto e rimane fortemente sfigurata. Quello che potrebbe sembrare il colpo di grazia che sancisce la fine della carriera di Bella, si rivela invece essere un' ottima occasione per rilanciare la propria immagine.



Vota il film!

Voto medio: 3,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Il Volto di un'Altra

Presentato in concorso al Festival Internazionale del Film di Roma, l’ultimo film di Pappi Corsicato è un guazzabuglio di generi che vuole sì raccontare l’attualità italiana ma lo fa nel modo sbagliato.
Il mondo fatto di finzione emerge nei toni e nei gesti dei protagonisti: perfetti, sempre in tiro, teatrali fino all’eccesso, illuminati da una luce intensa che sembra volerli santificare.

Quasi fosse una soap opera, Il volto di un’altra racconta la storia di Bella, famosa conduttrice televisiva e moglie di un celebre chirurgo estetico. Nella sua clinica di lusso situata tra le Alpi, il dottore, interpretato da Alessandro Preziosi, dona la bellezza a quanti la cercano: seni più sodi, botulino per distendere la pelle, liposuzioni, rinoplastiche e chi più ne ha, più ne metta. Perché oggi gli uomini e soprattutto le donne cercano la perfezione: non si accontentano di quel che hanno ma vogliono di più, vogliono il meglio. La stessa Bella indossa solo pellicce, tacchi alti e costosi abiti all’ultima moda: in un mondo dove l’apparire conta più di ogni altra cosa, l’aspetto fisico e materiale hanno la suprema importanza.

L’idea di fondo c’è ed è apprezzabile ma visivamente il film stufa: a metà tra telenovela e fotoromanzo, fra grottesco e surreale, con cenni alla commedia degli equivoci e al cinema di un tempo, Il volto di un’altra è eccessivamente manierato e risulta ben presto stucchevole. Poco importa che questo fosse l’intento del regista napoletano.

Tante avrebbero potuto essere le strade da percorrere per raccontare la mania degli italiani di ricorrere alla chirurgia plastica e altrettante vie ci sarebbero state per mettere l’accento sui media, sulla loro manipolazione della realtà, sui telespettatori in balia totale di quel che gli viene raccontato, desiderosi anch’essi di un po’ di notorietà.

Pappi Corsicato ha deciso di mescolare vari generi cinematografici ma il risultato è una paradossale soap opera che in alcuni momenti fa sorridere – grazie soprattutto al personaggio della suora, interpretato da Iaia Forte, musa del regista - ma principalmente lascia sbigottiti. A confondere maggiormente, la storia dell’asteroide pronto a schiantarsi sulla Terra che alla fine ha sì un peso determinante sulla vicenda ma, diciamocelo, è un tantino fuori luogo e accresce l’assurdità di quanto messo in scena.

E’ proprio la sceneggiatura in sé a non convincere e tutti i personaggi risultano essere mere macchiette: dal dottore bello e adorato dalle pazienti rifatte alle infermiere agghindate tipo ballerine di lap dance, dalla protagonista algida e avvenente che riscopre il valore dell’onestà fino alla suora traffichina, i protagonisti appaiono e recitano sopra le righe. Volutamente, s’intende, ma il tutto stona, decisamente. E il risultato non è certo un brillante esempio di cinema.

(Daria Castelfranchi)



Cast

Laura Chiatti   Laura Chiatti
(31 anni circa in questo film)

... Bella

Alessandro Preziosi   Alessandro Preziosi
(40 anni circa in questo film)

... Ren

Iaia Forte   Iaia Forte
(51 anni circa in questo film)

... suora infermiera

Lino Guanciale   Lino Guanciale

... Tru Tru

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia

Regia

 

Pappi Corsicato

Sceneggiatura

 

Pappi Corsicato / Monica Rametta / Gianni Romoli

Fotografia:

 

Italo Petriccione

Produzione:

 

R&C / MiBac / RAI Cinema / BLS / Media

Distribuzione:

 

Officine UBU

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................