La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Bel Ami - Storia di un Seduttore

..............................
FESTIVAL

Festival di Berlino 2012
Fuori Concorso

..............................



Bel Ami - Storia di un Seduttore

(Bel ami)

Film del: 2012     Genere: Drammatico
Durata: 102 minuti   Uscito al cinema il: 13/04/2012   



Trama:

Bel Ami narra la storia dell’ascesa di Georges Duroy, giovane arrampicatore sociale che nella Parigi di fine Ottocento riesce a farsi strada nei salotti dell’alta società francese, deciso ad abbandonare la sua condizione di estrema povertà.
Utilizzando le sue doti e il suo potere di seduzione, passa dall’abbraccio di una prostituta a relazioni appassionate con donne ricche e belle, in una società in cui la politica e il mondo dell’informazione sono in competizione, mentre il sesso è potere e la celebrità è un’ossessione.



Vota il film!

Voto medio: 7,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Bel Ami - Storia di un Seduttore

Attesissimo dalle fan di Robert Pattisnon - alias il vampiro Edward Cullen della Twilight Saga - arriva nelle sale italiane Bel Ami, tratto dall’omonimo romanzo di Guy de Maupassant.
Un film scorrevole e patinato, che alla minuziosa ricostruzione di ambienti e costumi, unisce un cast stellare e un’ottima fotografia.

Georges Duroy, povero in canna, ha solo un piccolo pezzo di specchio nel quale osservarsi, vive in uno squallido palazzo e ha un unico, logoro vestito: una sera incontra un compagno d’armi ricco e influente che gli trova un lavoro, gli offre dei soldi per affittare uno smoking e lo inserisce nell’alta società parigina. Da questo momento la vita di Georges cambia e lui scopre di avere un asso nella manica: la sua avvenenza e il suo ascendente sulle donne, dalla manipolatrice Madeleine Forestier all’ossessiva Virginie Rousset, fino alla dolce Clotilde. Tre donne diverse che sfrutterà per il proprio piacere, il proprio tornaconto e per mettere in atto una vendetta personale nei confronti di chi lo ha umiliato.

Un racconto che amalgama profonda caratterizzazione dei personaggi e ritratto di una società in cui l’apparenza è tutto.
Sostanzialmente fedele al romanzo dell’autore francese - sebbene alcuni passaggi siano stati eliminati - Bel Ami è esteticamente seducente e si fa forte di una bellissima fotografia che cattura, ad esempio, Christina Ricci sdraiata sul letto e illuminata dai raggi del sole che filtra dalla finestra, in un’immagine che ricorda molto l’Olympia di Éduard Manet.

Sullo sfondo la politica dell’epoca, ovvero l’occupazione francese del Marocco, e la manipolazione della stampa. Molto accurata a questo proposito la ricostruzione degli uffici del quotidiano per cui scrive Georges: dagli arredi alle stanze piene di fumo, fino ai pennini e alle boccette d’inchiostro, tutti i dettagli sono curati scrupolosamente e fanno della scenografia uno dei punti forti del film.
Opera prima di due registi teatrali, Declan Donnelan e Nick Ormerod, Bel Ami è stato infatti l’occasione per sfruttare al meglio le possibilità illimitate del cinema.

Ben scelti gli attori e le attrici: nelle vesti della fredda e calcolatrice Madeleine, Uma Thurman, il cui viso sembra troppo moderno per l’epoca ma rispecchia la descrizione che fa Maupassant del suo personaggio. La patetica Virginie, è interpretata invece da una bravissima Kristin Scott-Thomas e infine alla giovane Clotilde dà il volto una Christina Ricci decisamente convincente.





Dulcis in fundo, l’idolo di tante giovani e non, Robert Pattinson: con questo ruolo, forse per la prima volta, il giovane attore britannico ha dato prova di essere sulla buona strada per liberarsi dall’ingombrante personaggio che gli ha dato fama. Nelle vesti di antieroe che ottiene quello che vuole senza faticare ma solo sfruttando chi gli fa comodo, Pattinson risulta più naturale e disinvolto. Mancano i baffi, che tanta importanza hanno nel romanzo di Maupassant, sostituiti da sguardo intrigante e sorriso beffardo.

Presentato all’ultimo Festival di Berlino, uscito in Italia prima ancora che negli USA, Bel Ami tutto sommato è un bel film: fa sorridere e fa riflettere e, nonostante sia ambientato alla fine del XIX secolo, è molto, molto attuale.

(Daria Castelfranchi)



Cast

Robert Pattinson   Robert Pattinson
(26 anni circa in questo film)

... Georges Duroy

Christina Ricci   Christina Ricci
(32 anni circa in questo film)

... Clotilde de Marelle

Uma Thurman   Uma Thurman
(42 anni circa in questo film)

... Madeleine Forestier

Kristin Scott Thomas   Kristin Scott Thomas
(52 anni circa in questo film)

... Virginie Walters

Colm Meaney   Colm Meaney
(59 anni circa in questo film)

... Rousset

    Natalia Tena
(28 anni circa in questo film)

... Rachel

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia / Francia / Regno Unito

Regia

 

Declan Donnellan / Nick Ormerod

Sceneggiatura

 

Rachel Bennette / Guy de Maupassant

Fotografia:

 

Stefano Falivene

Colonna Sonora

 

Rachel Portman / Lakshman Joseph De Saram

Produzione:

 

19 Entertainment / Protagonist Pictures / Redwave Films / RAI Cinema

Distribuzione:

 

01 Distribution

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................