La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Was Bleibt

..............................
FESTIVAL

Festival di Berlino 2012
Film in concorso

..............................



Was Bleibt

(Was bleibt)

Film del: 2012     Genere: Drammatico
Durata: 84 minuti   


La distruzione della famiglia in terra tedesca nelle sue diverse declinazioni


Trama:

Marko, berlinese, torna per un week end al paese dei genitori alla ricerca di un po' di tranquillità. Sua madre Gitte, bipolare fin dall'infanzia di Marko, annuncia di aver trovato dei benefici da una cura omeopatica e abbandona i farmaci tradizionali. Questo manda anche all'aria di piani di Gunter, padre di Marko.



Vota il film!

Voto medio: 

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Was Bleibt

Che la famiglia non sia più quel rifugio idealizzato di una volta, ormai è un luogo comune non solo del cinema italiano, ma si potrebbe dire del cinema mondiale. In Germania le cosa non vanno meglio a giudicare da questo Was bleibt. La linea comune che unisce questo genere è la mancanza di soluzioni. Viene prospettata una soluzione di disgregazione ma non viene offerta mai (o quasi mai) una via d'uscita: la rovina è inevitabile e la pellicola di turno, come un bravo notaio, non può fare altro che prenderne atto.

In questo caso la famiglia tedesca di questa pellicola è emblematica. Ci troviamo di fronte a tre piccole famiglia all'interno di un'unica linea dinastica, ciascuna delle quali dotata dei propri segreti, delle proprie piccole rivalità e idiosincrasie, nessuna delle quali sembra essere risolvibile. A giudicare dal comportamento dei vari personaggi ogni tentativo di riallacciare un rapporto umano non è soltanto futile, ma è anche dannoso. Per il pater familias la soluzione ideale è dire alla moglie con problemi mentale che ha un'amante e che non può più vivere con lei. Nessuna sorpresa che la poveretta scappi nei boschi. 

Non si può dire che Was bleibt sia un film brutto, perché sarebbe oltremodo ingiusto: è girato e interpretato in modo onesto e ineccepibile, però si sente che al fondo non c'è davvero molto, se non una rabbia generica e male indirizzata verso non si sa chi e non si sa cosa.

(Mauro Corso)



Cast

Corinna Harfouch   Corinna Harfouch
(58 anni circa in questo film)

    Ernst Stötzner

Dati Tecnici

Regia

 

Hans-Christian Schmid

Distribuzione:

 

non distribuito

film film



..............................

scrivi la tua opinione

..............................