La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Dictado

..............................
FESTIVAL

Festival di Berlino 2012
Film in concorso

..............................



Dictado

(Dictado)

Film del: 2012     Genere: Thriller


Un thriller psicologico spagnolo che confonde e non soddisfa pienamente


Trama:

Daniel riceve la visita di Mario, un lontano amico d'infanzia. Dopo la morte improvvisa di questo amico ritrovato, Daniel e sua moglie decidono di prendersi cura della bimba di Mario, in attesa dell'adozione.



Vota il film!

Voto medio: 

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Dictado

Di bambini diabolici è pieno il cinema fantastico e dell'orrore. Questo non deve sorprendere, perché i bimbi nell'immaginario cinematografico sono spesso portatori di un'intelligenza propria, incomprensibile e lontana dal cosiddetto mondo degli adulti. Anche in questo caso abbiamo una bambina enigmatica, sulla cui identità dubitiamo dall'inizio alla fine. 

Senza rivelare troppo del finale, basti dire che i dubbi del protagonisti sono costanti e concreti, ma vengono giocati troppo nella mente del personaggio principale per essere portati alla luce in maniera inequivocabile. Raccontare la storia di un personaggio confuso molto spesso è molto rischioso perché l'effetto secondario può essere quello di avere uno spettatore altrettanto spaesato. La vicenda peraltro è molto semplice e nasce da una commistione letale di paura e di senso di colpa, ma viene dilatata, contorta e scomposta per renderla più plausibile a livello cinematografico.

Il risultato è un lavoro farraginoso, molto lento nell'andamento e non del tutto chiaro tanto nei presupposti quando nel significato generale. E' come se uno spunto iniziale non sia stato poi accompagnato da un'idea forte, in grado di lasciare il segno e di dare un senso a tutto il film. E' un peccato perché gli attori coinvolti in realtà sono molto interessanti e riescono a dare corpo a personaggi reali e ben riconoscibili. Lo sviluppo della storia però li fa perdere all'improvviso e in maniera non pienamente spiegabile. Se la discesa verso la follia dovrebbe essere un percorso graduale, qui ci troviamo direttamente di fronte a uno strapiombo che affonda l'intera visione.

(Mauro Corso)



Cast

    Juan Diego Botto
(37 anni circa in questo film)

... Daniel

Dati Tecnici

Produzione:

 

Oberon Cinematografica

Distribuzione:

 

non distribuito

film film



..............................

scrivi la tua opinione

..............................