La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Paradiso Amaro

..............................
ARTICOLI CORRELATI




06/02/2012
Alexander Payne e il suo Paradiso Amaro

..............................

Paradiso Amaro

(The Descendants)

Film del: 2011     Genere: Drammatico
Durata: 115 minuti   Uscito al cinema il: 17/02/2012   


Un cinema di personaggi che descrive e dipinge, tutti, anche quelli meno visibili, con sapiente sagacia e un approfondito livello di introspezione


Trama:

Dopo aver perso la moglie in un incidente di barca, un ricco uomo d'affari tenta di recuperare il rapporto con le figlie.



Vota il film!

Voto medio: 6,43

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Paradiso Amaro

Poche volte dei bermuda, una camicia hawaiana, delle ciabatte sono state indossate con tanta sobria raffinatezza.. Chi è quell'uomo angosciato che corre affannato per le strade di uno dei luoghi del mondo considerati dei paradisi terrestri? Terre emerse prepotentemente dal mare, solcate da correnti e segnate da venti caldi e umidi? Quell'uomo che con goffa eleganza si aggira tra ospedali dove una moglie, mai troppo conosciuta, giace in coma e piscine trascurate dove figlie nuotano con ostile indifferenza? Quell'uomo con lo sguardo docile come un bambino e le movenze di un cinquantenne che ha saputo mantenere la linea del benessere ad un livello più che tollerabile? E' Matt King, benestante avvocato di una delle isole Haway, erede di un'enorme fortuna, che ha appena scoperto che la moglie, vittima di un incidente nautico ed ora in fin di vita, lo ha tradito. Un personaggio nato dalla fervida creatività di Alexander Payne che dopo averci deliziato con film come A proposito di Schimdt e soprattutto Sideways, torna a raccontarci una storia descrivendo nel profondo il suo protagonista principale al quale presta il suo sorriso e i suoi silenzi un George Clooney mai visto così bravo e toccante. Paradossalmente, per un uomo del suo fascino e della sua avvenenza, sono invece proprio questi i ruoli dove riesce a dare il meglio di se. Come in Syriana, dove addirittura appariva bolso e decisamente sovrappeso, anche in questo film, la studiata trasandatezza, l'apparente semplicità del personaggio che interpreta, l'ordinarietà che lo contraddistingue, forniscono a Clooney la possibilità di sciorinare tutto il suo repertorio di “uomo della strada”, divenendo, in tal modo, autore di una prova di altissimo livello. Lo si potrebbe accostare a mostri sacri come Jack Lemmon, con una minor dose di comicità ma certamente una maggior misura di fascino. E la storia scritta e diretta da Alexander Payne ha il suo focus proprio su questo aspetto: l'ordinarietà che diventa, improvvisamente, protagonista, suo malgrado e nonostante tutto.

Il cinema di Payne è soprattutto un cinema di personaggi che descrive e dipinge, tutti, anche quelli meno visibili, con sapiente sagacia e un approfondito livello di introspezione. E così, ci si commuove, a sentire e vedere il padre (Robert Forster) passare da una ingrata durezza alla pietà per la figlia morente e si sorride di fronte alla apparente insensibilità di Sid (Nick Crause) l'amico della figlia o ci si sorprende dinnanzi alla pietà e il rispetto che superano ogni conflitto. Uno stuolo di personaggi (la teoria dei cugini di Matt, tra cui un eccezionale Beau Bridges (ma dove sono questi attori in Italia?), che Payne incastona in una terra, le isole Haway, che assurgono anch'esse a protagoniste, e che con la violenta bellezza dei suoi paesaggi e le suadenti onnipresenti chitarre orlate da voci mielate, muovono affetti e ricordi, ispirano decisioni anche campali, chiosano su un film talmente bello e coinvolgente da farsi perdonare anche lo scivolone finale su un eccessivo indugiare sul lato pietistico della storia.

(Daniele Sesti)



Cast

George Clooney   George Clooney
(50 anni circa in questo film)

... Matt King

    Shailene Woodley
(20 anni circa in questo film)

... Alexandra King

    Amara Miller

... Scottie King

    Patricia Hastie

... Elizabeth King

    Nick Krause
(19 anni circa in questo film)

... Sid

Matthew Lillard   Matthew Lillard
(41 anni circa in questo film)

... Brian Speer

    Beau Bridges
(70 anni circa in questo film)

... cugino Hugh

Dati Tecnici

Nazione

 

USA

Regia

 

Alexander Payne

Sceneggiatura

 

Alexander Payne / Nat Faxon / Kaui Hart Hemmings / Jim Rash

Fotografia:

 

Phedon Papamichael

Produzione:

 

Ad Hominem Enterprises / Fox Searchlight Pictures

Distribuzione:

 

20th Century Fox

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................