La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Benvenuti al Nord

Benvenuti al Nord

(Benvenuti al Nord)

Film del: 2012     Genere: Commedia
Uscito al cinema il: 18/01/2012   


Se, in alcuni tratti, si ride di gusto è perché è abbastanza fisiologico che in un'ora e quaranta riesca una battuta azzeccata


Trama:

Alberto e Mattia si ritrovano questa volta a parti invertite. Mattia è stato trasferito su al nord...



Vota il film!

Voto medio: 5,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Benvenuti al Nord

Dare un seguito degno ad un film che ha incassato più di trenta milioni può intimorire anche il più esperto dei registi. Se poi si tiene conto che la struttura e gli attori sono gli stessi della prima avventura si può veramente correre il rischio di ripetersi pari pari, creando un racconto che, per quanto rovesciato, è pur sempre lo stesso racconto.

Niente da dire sui bravi attori e caratteristi che creano personaggi che hanno tutti i tic comici del caso ma, Benvenuti al Nord, sembra non affrontare la seconda sfida come avrebbe dovuto. Prima di tutto sembra un film raffazzonato dove i vari tratti della storia non hanno un collante. Secondo poi, il film non ha ritmo e se si si vuole fare un film comico in cui le gag hanno sopravvento sulla storia, non basta portarsi dietro la dote di un film che ha avuto un successo stratosferico.

Se, in alcuni tratti, si ride di gusto è perché è abbastanza fisiologico che in un'ora e quaranta riesca una battuta azzeccata, per il resto si fatica addirittura a sorridere. Sembra quasi che il pur bravo Luca Miniero si sia sbrigato a realizzare un film che serve, prima di tutto, a battere il ferro quando è caldo. E dire che qui c'era anche il bonus della sceneggiatura originale (il primo era un remake del grande successo transalpino) che, alla fine non è “originale” per niente.

Sì vabbè, i pregiudizi sui milanesi sono sbagliati quanto quelli sui napoletani. Sì vabbè, se c'hai Bisio, Siani, la Finocchiaro, Paolo Rossi e tutti gli altri (che ripeto, non hanno colpe) qualcosa di carino viene fuori per forza. Si vabbè, la nebbia, la mozzarella, i terùn, il Milan, l'Inter, il Napoli, Cavani, la Lega, le citazioni beatlesiane, l'amicizia ecc. Sì vabbè tutto, ma anche un film con tutte 'ste cose ha bisogno di un minimo di scrittura, sennò più che comici si corre il rischio di diventare ridicoli. Sembrano addirittura più comiche certe esternazioni di politici che tutto vorrebbero eccetto che essere comici. Gli stessi politici ai quali una parte del messaggio del film è rivolto ma, visto che lo stesso film è prima di tutto rivolto a noi pubblico, forse sarebbe stato più giusto sforzarsi un'anticchia di più perché, ricordiamocelo sempre, anche il Cinema comico è una cosa seria!

(Z.Z.)



FILM CORRELATI:

  • (2010) Benvenuti al Sud

  • (2008) Giù al Nord

  • Cast

    Claudio Bisio   Claudio Bisio
    (55 anni circa in questo film)

    ... Alberto

    Alessandro Siani   Alessandro Siani

    ... Mattia

    Angela Finocchiaro   Angela Finocchiaro
    (57 anni circa in questo film)

    ... Silvia/Erminia

    Valentina Lodovini   Valentina Lodovini
    (34 anni circa in questo film)

    ... Maria

    Giacomo Rizzo   Giacomo Rizzo
    (73 anni circa in questo film)

    ... Costabile

    Paolo Rossi   Paolo Rossi
    (59 anni circa in questo film)

    ... Palmisan

    Dati Tecnici

    Nazione

     

    Italia

    Regia

     

    Luca Miniero

    Sceneggiatura

     

    Luca Miniero / Fabio Bonifacci

    Fotografia:

     

    Paolo Carnera

    Produzione:

     

    Cattleya / Medusa Film

    Distribuzione:

     

    Medusa

    ...............................................
    GALLERIA FOTOGRAFICA
    ...............................................





    ..............................

    scrivi la tua opinione

    ..............................