La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Il Giorno in Più

..............................
ARTICOLI CORRELATI




29/11/2011
"Il giorno in più" di Fabio Volo sbarca al cinema

..............................

Il Giorno in Più

(Il giorno in più)

Film del: 2011     Genere: Commedia / Romantico
Durata: 111 minuti   Uscito al cinema il: 02/12/2011   



Trama:

Giacomo Pasetti è bravo nel lavoro, con le donne e soprattutto nell’evitare accuratamente ogni impegno affettivo e sentimentale. La sua vita cambia quando incontra una ragazza su un tram: un’apparizione improvvisa in mezzo ai passeggeri, uno scambio di sguardi, una bellezza sfuggente che divengono presto una vera e propria ossessione. La incontra tutte le mattine andando a lavorare sul trenta barrato che attraversa la città. Ma si può amare una donna di cui non si conosce nemmeno il nome?
Quando finalmente riesce a parlarle e passare una serata con lei, viene a sapere che si chiama Michela e che è il suo ultimo giorno in Italia. Sta per andare a vivere a New York: le hanno offerto un incarico in una prestigiosa casa editrice. Un bacio lunghissimo e poi più niente, solo un saluto dal finestrino di un taxi. Si sono incontrati troppo tardi.



Vota il film!

Voto medio: 4,50

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Il Giorno in Più

Tratto dall’omonimo romanzo di Fabio Volo e diretto da Massimo Venier, arriva nelle sale italiane Il giorno in più: commedia romantica molto gradevole, che richiama cult del genere come Harry ti presento Sally e C’è posta per te. Dalla grigia Milano alla sfavillante New York, Giacomo e Michela si rincorrono, si stuzzicano, si amano. In un film italiano nella sceneggiatura, americano nelle immagini patinate.

La Milano è quella dei Navigli, quartiere dove vive realmente Fabio Volo: la New York è quella che tutti conoscono ma il regista non esagera nello sfoggio di luoghi simbolo e di riprese aeree.
Qualsiasi love story ambientata nella Big Apple acquista un che di magico, come accade con la lettera che Giacomo scrive a Michela e che, con una folata di vento, passa dalla discarica ad una bancarella di libri, da un cestino della spazzatura ad un italo-americano generoso che la fa arrivare a Chicago.

Il tema dell’amore vero che non esiste è stato ampiamente sfruttato, vedi i recenti Amore e altri rimedi o Il mio angolo di paradiso. Ma l’attore precisa che i trentenni di oggi non sono affetti da sindrome di Peter Pan bensì gli “è stata negata un’educazione al sentimento”. Ecco perché Giacomo è egocentrico, ovvero pensa prima a sé alle sue esigenze, scartando tutto ciò che è superfluo e che lo intralcia, come il cane Orazio o una relazione stabile. Ed ecco perché, quando incontra una ragazza sul tram, fa di lei la donna ideale, la finta fidanzata. Michela dal canto suo è rimasta scottata e ha paura di impegnarsi. E così, con un libro a dettare le regole, i due si lanciano in un fidanzamento di soli quattro giorni, seguendo i passi del romanzo: dal bacio sulla panchina di Woody Allen al pic nic sul prato a Central Park. Ma certe cose, si sa, non sono programmabili.
Il lieto fine c’è e non è scontato perché incornicia solo uno sguardo, che dice molto più di un prevedibile bacio.

Il giorno in più è una romantic comedy che non scade nello sdolcinato eccessivo, con alcuni aspetti originali, protagonisti veri, una sceneggiatura ben strutturata alla quale, naturalmente, ha collaborato lo stesso Fabio Volo. Il cast comprende Stefania Sandrelli e Lino Toffolo, nella parte della madre di Giacomo e del suo compagno, Pietro Ragusa, collega assillante di Giacomo, Luciana Littizzetto, comica nel ruolo di assistente scalzata, e Camilla Filippi, amica di Giacomo, segretamente innamorata di lui. Tutti bravi, tutti autentici. Anche se rimangono sullo sfondo, lasciando il posto ad un unico protagonista che compie un percorso di crescita e scopre l’amore.
La paura di portare sulla scena un libro che ha ottenuto tale successo, con personaggi molto amati, c’era. Ma il risultato è un film scorrevole, con una bellissima direzione della fotografia, una colonna sonora ben studiata – perfetto il brano “What a difference a day makes” - e una distinzione decisa tra le due realtà, italiana e americana. Una bella commedia sentimentale, come non se ne vedevano da tempo, almeno nel cinema italiano.

(Daria Castelfranchi)



Cast

Fabio Volo   Fabio Volo
(39 anni circa in questo film)

... Giacomo

Isabella Ragonese   Isabella Ragonese

... Michela

Luciana Littizzetto   Luciana Littizzetto
(47 anni circa in questo film)

... Boldrini

Stefania Sandrelli   Stefania Sandrelli
(65 anni circa in questo film)

... madre diGiacomo

    Lino Toffolo
(77 anni circa in questo film)

... Fausto

Roberto Citran   Roberto Citran
(56 anni circa in questo film)

... Ricardi

Camilla Filippi   Camilla Filippi

... Silvia

    Pietro Ragusa

... Dante

    Hassani Shapi

... Chandry

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia

Regia

 

Massimo Venier

Sceneggiatura

 

Fabio Volo / Massimo Venier / Federica Pontremoli / Massimo Pellegrini

Fotografia:

 

Paolo Carnera

Colonna Sonora

 

Paolo Buonvino / Giuliano Taviani

Produzione:

 

IBC Movie / RAI Cinema / Gruppo Telecom Italia

Distribuzione:

 

01 Distribution

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................