La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Girl Model

..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma 2011
L'Altro Cinema - Extra

..............................



Girl Model

(Girl Model)

Film del: 2011     Genere: Documentario
Durata: 77 minuti   



Trama:

Esiste un giro di modelle giovanissime, tra i 13 e i 17 anni, reclutate in tutto il mondo e poi spedite in Giappone come pacchi postali con l'idea di essere iniziate al lavoro nella moda ma con il vero scop o di essere fotografate e poi gettate via. Una catena di sfruttamento fondata sull'ingenuità che inizia con un talent scout, che è essa stessa una ex modella, incaricato di scoprire i volti e i corpi migliori che finiranno sulle copertine nelle riviste, senza mai curarsi molto delle proprietarie del corpo ritratto. Ricorrendo ad un cinema fatto di immagini nitide e spietate, attraenti e gelide, il documentario segue il percorso di una ragazza siberiana dal proprio villaggio fino a Tokyo. Un viaggio ricco di speranze di successo e povero di denaro, nel quale le disavventure e le umiliazioni saranno tali che la stessa troupe dovrà rompere il dogma del "non intervento" per aiutare la ragazza.



Vota il film!

Voto medio: 

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Girl Model

In uno stile da tavolo operatorio, David Redmon e Ashley Sabin analizzano il falso mondo della moda, in cui giovanissime modelle piene di speranze vengono gettate in pasto a truffatori senza scrupoli. E' un mondo, purtroppo, fin troppo reale e riconoscibile, questo raccontato da Girl Model e benché il tutto parta da un paese sperduto della Siberia così lontano a prima vista da noi, si rivela drammaticamente più vicino di quanto avremmo potuto credere.

Accompagnati da una talent scout, ex modella e decisamente nevrotica, intraprendiamo un viaggio che ci porta direttamente in Giappone e, alla fine, è come se avessimo viaggiato in una cella frigorifera accanto a della carne da macello. Per dirla in maniera migliore: il documentario non è visivamente violento, ma la sensazione di essere sballottati metaforicamente attaccati ad un gancio, è la stessa.

La bravura dei due registi sta proprio nel fatto di raccontare il tutto senza fronzoli, in maniera assolutamente gelida, e forse quella stessa bravura corre il pericolo di tramutarsi in un difetto perché rende il tutto assolutamente monolitico. Parlare di un mondo che fa della vuotezza la sua stessa ragione può essere rischioso perché si può finire a parlare di niente, eppure Girl Model rende in maniera essenziale l'idea di un mondo, il nostro, dove i modelli (quelli da seguire) sono drammaticamente scomparsi. E qui non si parla solo dei carnefici (che forse “modelli etici” non hanno mai avuti) ma anche delle vittime.

E se, con la televisione di oggi, forse ci siamo quasi assuefatti a questo culto dei corpi che escludono la mente in maniera quasi arrogante, è pur vero che ad occhi occidentali, questo documentario può sembrare anche un poema epico. Perché guardando quelle ragazze che cercano di fuggire da un posto dove si potrebbe finire a dare per tutta la vita capocciate al muro (cercando un muro che non sia stato ancora imbiancato dalla neve perenne) e guardando i nostri tronisti, fratellisti, famosi isolani e pupazzoni vari che fondamentalmente potrebbero fare anche qualcosa di meglio (l'Italia è ancora un bel Paese, no?), sicuramente le tredicenni siberiane ne escono fuori come delle eroine che, purtroppo, la vuotezza del caso la subiscono soltanto e non la costruiscono. E chi vuole capire capisca!

(Renato Massaccesi)



Cast

Dati Tecnici

Nazione

 

USA

Regia

 

Ashley Sabin / David Redmon

Distribuzione:

 

non distribuito

film film



..............................

scrivi la tua opinione

..............................