La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

I Guardiani del Destino

I Guardiani del Destino

(The Adjustment Bureau)

Film del: 2011     Genere: Fantascienza / Romantico / Thriller
Durata: 106 minuti   Uscito al cinema il: 17/06/2011   


Un film dove si respira un’aria molto retrò ma che in realtà è molto più avanti


Trama:

Quando Dave si accorge che la sua potenziale storia con Elise viene ostacolata misteriosamente, scopre anche che esistono degli "Agenti del Destino" che sono disposti a tutto per mantenre il corso degli eventi predestinato per ogni individuo.



Vota il film!

Voto medio: 6,17

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: I Guardiani del Destino

Philip K. Dick è lo scrittore più saccheggiato della storia del cinema. Finirà che faranno un film anche sui suoi biglietti di auguri per Natale se continuiamo di questo passo.
“The Adjustment Bureau” (da noi inopinatamente I Guardiani del Destino) è un racconto breve che qui diviene qualcosa di molto più complesso.

L’asse portante della storia è l’intensa passione che lega i due protagonisti a dispetto di tutto. David ed Elise si incontrano casualmente, ma sentono immediatamente di appartenersi. David farà di tutto per far si che quello che sembra sia stato un caso irripetibile, non cada nel vuoto.
Alla fine è convinto che perseguendo uno scopo con tutta la propria volontà, si possa avere successo. Ma non è così, specialmente s in gioco ci sono forze che non comprendiamo.
La letteratura di Dick è da sempre permeata dall’idea del controllo, dell’esistenza di qualcosa che agisca al di sopra di noi e dell’analisi sulla natura di questa forza.

I quesiti di quest’opera, come in Blade Runner, non sono solo universali, ma sono immani. Chi controlla il nostro destino? Esiste veramente un libero arbitrio? Esiste Dio o qualcosa di simile?
Se sembra strano che questa possa essere materia di fantascienza, sbagliate. Proprio un tessuto lontano dalla realtà, ma non troppo, ci consente di formulare ipotesi che normalmente avrebbero soltanto una valenza religiosa, ma qui acquisiscono una dimensione globale.

Come Dave scopre un livello nascosto della realtà, dove strani individui si spostano per manipolare le vite delle persone, lo spettatore verrà lentamente trasportato in un nuovo livello della storia che non è più la storia d’amore, né il thriller, ma un posto dove iniziamo a chiederci chi c’è dietro e cosa vuole.
Matt Damon e Emily Blunt devono restituirci questi due personaggi presi ad avere fiducia l’uno nell’altra e soprattutto innamorati ogni altra possibile soluzione. Ci riescono e forse questa è la più grande vittoria di Nolfi.

Un film dove si respira un’aria molto retrò, come in Gattaca, ma che in realtà è molto più avanti.



Cast

Matt Damon   Matt Damon
(41 anni circa in questo film)

... David Norris

Emily Blunt   Emily Blunt
(28 anni circa in questo film)

... Elise Sellas

Michael Kelly   Michael Kelly
(43 anni circa in questo film)

... Charlie Traynor

Terence Stamp   Terence Stamp
(72 anni circa in questo film)

... Thompson

Anthony Mackie   Anthony Mackie
(32 anni circa in questo film)

... Harry Mitchell

John Slattery   John Slattery
(48 anni circa in questo film)

... Richardson

Anthony Ruivivar   Anthony Ruivivar
(41 anni circa in questo film)

... McCrady

Dati Tecnici

Nazione

 

USA

Regia

 

George Nolfi

Sceneggiatura

 

George Nolfi / Philip K. Dick

Fotografia:

 

John Toll

Colonna Sonora

 

Thomas Newman

Produzione:

 

Gambit Pictures / Electric Shepherd Productions / Media Rights Capital / Universal Pictures

Distribuzione:

 

Universal Pictures

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................