La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

La Polvere del Tempo - The Dust of Time

La Polvere del Tempo - The Dust of Time

(I skoni tou hronou)

Film del: 2008     Genere: Drammatico
Durata: 120 minuti   Uscito al cinema il: 01/06/2011   


Un film che fa sua l'etichetta di epico


Trama:

A., un regista americano di origine greca, ritorna negli studi cinematografici di Roma per continuare a girare un film che aveva interrotto per ragioni sconosciute. Il film è la storia dell’amore di una donna, sua madre, per i due uomini che amò fino alla fine e che l’amarono fino alla fine. I personaggi nel film si perdono e si ritrovano, cercandosi in un viaggio nello spazio, nel tempo e nei grandi eventi dell’ultima metà del XX secolo in Siberia, nel Kazakhistan del nord, in Italia, in Germania, in America. Dalla morte di Stalin, lo scandalo Watergate e il Vietnam fino alla caduta del muro di Berlino, la nuova era e l’abbandono traumatico del sogno di un mondo migliore al volgere del secolo. Come in un sogno, A. ricorda persone e avvenimenti del passato e li rivive dolorosamente nel presente.



Vota il film!

Voto medio: 7,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: La Polvere del Tempo - The Dust of Time

Un film che fa sua l'etichetta di epico, l'ultimo film di Theo Angelopoulos, ritorna sul tema amato del viaggio interiore che influenza per forza il viaggio fisico dei personaggi. Ne La Polvere del Tempo lo sfalsamento di vari piani temporali e spaziali ci permette di seguire la storia di quattro (forse cinque) persone legate indissolubilmente da qualcosa che assume i contorni del sovrannaturale o, per tornare all'epica, di divino.

Nel suo percorso strutturale il film parte come una sinfonia per poi diventare quasi una sonata, dove all'epopea di popoli in guerra, si sostituisce una poesia intima che svela un amore più grande di quello fisico da cui era partito. E se il personaggio del figlio non ha neanche un nome, gli altri che hanno attraversato il mondo sembrano possedere la statura di personaggi leggendari. Eleni, Spyros e Jacob personaggi omerici o nella tradizione dell'ebreo errante: tutti in constante movimento.

C'è da dire, in verità, che La Polvere del Tempo non è un film facile (per brevi tratti risulta addirittura pesante), ma nel suo confondersi di piani spinge lo spettatore a dare un'interpretazione che è solo sua, come richiedeva e richiede un'altra sorta di epica: quella brechtiana. E, per quanto il nucleo principale risieda in una forma di legame personale tra i personaggi quasi ancestrale, lo sfondo di un mondo che passa dalla guerra mondiale, alla guerra fredda, alla relativa tranquillità di un paesaggio apparentemente pacificato è un elemento che non passa certo in secondo piano.

Come era da prevedersi (con nomi del genere), gli interpreti sono tutti straordinari e la regia del ultrasettantenne Angelopoulos contribuisce a creare il pathos un po' alla volta. Se all'inizio il linguaggio filmico si appoggia a continue zoomate al servizio di lunghi piani sequenza, nel prosieguo la regia diventa sempre più asciutta quasi a significare un arrivo al lido sospirato dove il viaggio turbolento sta per ancorare definitivamente. Ma, come dicevamo prima, anche questo arrivo è aperto a tutte le interpretazioni e non è detto che sia una nuova partenza.

(Renato Massaccesi)



Cast

Willem Dafoe   Willem Dafoe
(53 anni circa in questo film)

... A.

Bruno Ganz   Bruno Ganz
(67 anni circa in questo film)

... Jacob

Michel Piccoli   Michel Piccoli
(83 anni circa in questo film)

... Spyros

Irène Jacob   Irène Jacob
(42 anni circa in questo film)

... Eleni

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia / Grecia / Germania / Russia

Regia

 

Theodoros Angelopoulos

Sceneggiatura

 

Theodoros Angelopoulos / Tonino Guerra / Petros Markaris

Fotografia:

 

Andreas Sinanos

Colonna Sonora

 

Eleni Karaindrou

Produzione:

 

Theo Angelopoulos Films / Studio 217 / Classic / Lichtmeer Film / ERT / Greek Film Center

Distribuzione:

 

Movimento

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................