La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Four Lions

Four Lions

(Four Lions)

Film del: 2010     Genere: Comico / Drammatico
Durata: 100 minuti   Uscito al cinema il: 01/06/2011   


Il fatto è, che sempre più spesso si confonde il termine demenziale con il termine demente


Trama:

In una città inglese, quattro uomini hanno un piano segreto. Omar è stanco del modo in cui i Musulmani sono trattati in giro per il mondo ed è deciso a diventare un combattente e Way condivide la stessa idea. Contro di lui e contro il mondo si scaglia il bianco Barry, convertito all’Islam, che si rende conto di aver scelto di unirsi alla cellula islamica per trasmettere il suo nichilismo. Faisal è l’intruso. I quattro devono portare a termine un attentato nel loro territorio ma nessuno è in grado di accendere un cerino senza darsi un pugno in faccia.



Vota il film!

Voto medio: 5,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Four Lions

Se pensate al fatto che dopo l'11 settembre non si poteva neanche pronunciare la parola aeroplano senza venir tacciati come insensibili (una band americana, gli Explosions in the Sky, fu praticamente esclusa da ogni programmazione radiofonica), ci si può rendere conto di come i costumi siano cambiati in poco meno di un decennio. Elaborato il lutto, oggi si può addirittura ridere del terrorismo jihadista!

Beh, bisogna dire che “ridere” è una parola grossa, perché questo Four Lions non fa fare una risata che è una. Se l'intento di Chris Morris era quello di scioccare per l'argomento trattato (che in verità è ancora abbastanza delicato), il risultato è veramente poca cosa, perché non basta mettere quattro tipi lì a fare i deficienti per poter fare un buon film. Malgrado i quattro siano pure bravi, se non c'è una struttura sotto tutto vale molto poco.

Si potrebbe contestare il fatto che in un film comico, la struttura di cui sopra, conta poco ma anche per fare un lavoro che sia soltanto un contenitore di gag, bisogna essere veramente bravi o, perlomeno, avere buone gag. Qui, dispiace dirlo, non vale nessuna delle due opzioni. Four Lions è un'accozzaglia di battute di cattivo gusto, supportate da una storia sgangherata in cui quattro attori cercano di scandalizzare il pubblico non riuscendoci mai. Tutt'al più riescono soltanto a provocare una sorta di leggero fastidio.

Strano che in un paese dove sono nati i Monty Python o dove l'ironia politicamente scorretta di Little Britain avrebbe potuto fare scuola, sia stato realizzato un film così sciapo. Neanche la giustificazione del grottesco, che potrebbe cambiare le carte in tavola a vantaggio del realizzatore, riesce a salvare il film di Chris Morris.

Il fatto è che sempre più spesso si confonde il termine demenziale con il termine demente, laddove il “demenziale” è un'artistica proposta d'intenti (tipo i nostrani mitici Skiantos) e il demente nient'altro che quello che la parola dice. Se volete farvi un'idea di quello che sta succedendo nei paesi coinvolti nelle varie guerre post 11 settembre (Gran Bretagna compresa), andatevi a vedere l'ultimo capolavoro di Ken Loach, che non si può certo definire un film comico. Ma, d'altra parte, visto che nonostante gli intenti, neanche questo Four Lions può definirsi un film comico, almeno avrete l'occasione di rifarvi gli occhi. Se non, addirittura, il cuore.

(Renato Massaccesi)



Cast

    Riz Ahmed

... Omar

    Arsher Alì

... Hassan

    Nigel Lindsay

... Barry

    Kayvan Novak

... Waj

    Adeel Akhtar

... Faisal

Dati Tecnici

Nazione

 

Regno Unito

Regia

 

Christopher Morris

Sceneggiatura

 

Christopher Morris / Jesse Armstrong / Sam Bain

Fotografia:

 

Lol Crawley

Produzione:

 

Wild Bunch / Film4 / Warp Films / Optimum Releasing

Distribuzione:

 

Videa CDE

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................