La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Un Perfetto Gentiluomo

Un Perfetto Gentiluomo

(The Extra Man)

Film del: 2010     Genere: Commedia
Durata: 108 minuti   Uscito al cinema il: 13/05/2011   



Trama:

Un commediografo fallito, che per racimolare un pò di soldi si "inventa" escort per accompagnare le vedove benestanti di New York, affitta una stanza del suo appartamento ad un giovane aspirante scrittore. Il fascino dell'uomo é tale che, seppur non privo di stranezze, diventa il maestro di vita del ragazzo...




Vota il film!

Voto medio: 5,50

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Un Perfetto Gentiluomo

Il perfetto gentiluomo (The Extra Man il titolo originale con ben altra valenza) è una figura ideale che in questo film la coppia di registi Shari Springer Berman e Robert Pulcini cerca di tratteggiare con una commedia old style ambientata nell’intramontabile scenario rappresentato dalle mille luci di New York. Il perfetto gentiluomo potrebbe essere Henry Harrison, il personaggio interpretato da un redivivo Kevin Kline, una sorta di viveur attempatello con aspirazioni da nobile e che vive di espedienti (ricorda vagamente il Conte Max interpretato di Vittorio De Sica) facendo da cavaliere a vecchie signore bisognose di compagnia. Ma, il perfetto gentiluomo potrebbe anche essere il suo alter ego Louis Ives (Paul Dano), il giovane arrivato dalla provincia con un deficit di accudimento, un irrisolto rapporto con il padre, al quale Harrison impartisce lezioni di vita e comportamento.

Il film, basato soprattutto sulla forza dei dialoghi che soreggono una storia alquanto traballante, punta in particolare l’attenzione sulla dinamica del rapporto tra i due personaggi principali che passano da una colloquiale complicità ad un’ostilità diffusa per confluire in un finale dove i ruoli di educatore ed educato in un certo qual modo si confondono. La regia, scolastica a pulitina, non imprime connotazioni particolari all’opera che rimane sempre in superficie, senza particolari approfondimenti né tanto meno tentativi di voli verso vette un po’ meno scontate. Nella generale piattezza, gli unici momenti interessanti sono rappresentati da alcuni personaggi come Gershon Gruen interpretato dal bravo John C. Reilly o l’anziana Vivien (Marian Seldes). La presenza di Katie Holmes, invece, nei panni di Mary Powell, la ragazza che Louis cercherà di conquistare, lascia abbastanza indifferenti.

L’educazione sentimentale del giovane Louis da parte di Harrison, insomma, questo alla fine sembra essere l’oggetto del film, passa per un film debole e indeciso, al quale neanche le immersioni nel sado maso del virgulto in cerca di se stesso, riescono a dare una sua precisa identità.

(Daniele Sesti)



Cast

Kevin Kline   Kevin Kline
(63 anni circa in questo film)

... Henry Harrison

Paul Dano   Paul Dano
(26 anni circa in questo film)

... Louis Ives

Katie Holmes   Katie Holmes
(32 anni circa in questo film)

... Mary Powell

John C. Reilly   John C. Reilly
(45 anni circa in questo film)

... Gershon Gruen

Dati Tecnici

Nazione

 

Francia / USA

Regia

 

Shari Springer Berman / Robert Pulcini

Sceneggiatura

 

Shari Springer Berman / Robert Pulcini

Fotografia:

 

Terry Stacey

Colonna Sonora

 

Klaus Badelt

Produzione:

 

3 Arts Entertainment / Likely Story / Tax Credit Finance / Wild Bunch

Distribuzione:

 

Bim

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................