La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

C'è Chi Dice No

..............................
SITO UFFICIALE 1
..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




06/04/2011
Quando i raccomandati fanno ridere: C'è chi dice no.

..............................

C'è Chi Dice No

(C'è chi dice no)

Film del: 2011     Genere: Commedia
Durata: 95 minuti   Uscito al cinema il: 08/04/2011   


Un prodotto dall'iperbolica incoerenza, che si spaccia per materiale di accusa, dimenticando che il mondo del cinema è un distillato di raccomandazioni.


Trama:

Irma, Max e Samuele sono tre classici laureati italiani che non riescono a trovare lavoro perché sempre scavalcati da qualche raccomandato di ferro. Decidono così di vendicarsi del sistema.



Vota il film!

Voto medio: 6,40

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: C'è Chi Dice No

La piaga della raccomandazione attanaglia ormai il nostro paese al punto che diventa estremamente naturale farne un film. Ci pensa Giambattista Avellino, già avvezzo alle commedie, avendo diretto Ficarra e Picone ne Il 7 e l'8 e La Matassa; ma stavolta i temi trattati richiedono un'impostazione diversa dal solito.
Potremmo definire C'è chi dice no un film di denuncia, impostato sul registro della commedia, dove in effetti non si ride, ma si sorride, e si riflette molto, anche se non nella maniera a cui anelava il regista.
Non si può infatti non storcere la bocca di fronte ad un prodotto dall'iperbolica incoerenza, che si spaccia per materiale di accusa, seppur labile, contro le caste e i circoli chiusi, dimenticando che il mondo del cinema è un distillato di raccomandazioni e segnalazioni, dove i "figli di" sguazzano a dispetto di chi nonostante impegno e grandi qualità continua a vedere film solo davanti allo schermo.

Fatta questa premessa, tutto ciò che viene dopo è praticamente superfluo. E dire che l'idea di base non sarebbe neppure male, con il tema della vendetta, perfettamente congeniale al registro utilizzato. Lo sconquassato regolamento di conti riflette la sua inadeguatezza in una sceneggiatura che dopo il picco trova un improvviso calo, non riuscendo a dare la giusta mordacità nel punto cruciale del film.
Da apprezzare quantomeno il finale, scevro da facili ed incongrui moralisimi, e invece del tutto in linea con questo tipo di commedia, non eccessivamente leggera, ed in continuo equilibrio tra ironia ed emozione, dove un epilogo troppo zuccherato avrebbe compromesso la costruzione del film.

I "pirati del merito" di Giambattista Avellino non sono degli eroi, ma persone come noi, stanche di far parte di una realtà in cui le proprie qualità contano meno di nulla, in cui ti ritrovi a studiare incessamente per un concorso, per poi scrivere i testi di chi ti ha superato per intercessione "divina", e non per il curriculum.
Ma se, come detto, il mondo che racconta queste disgustose brutture è proprio quello in cui il sistema di nefandezza viene cullato ed allattato, Avellino dovrebbe spiegare a tutti noi cosa ci sia di davvero tanto comico.

(Tiziano Costantini)



Cast

Luca Argentero   Luca Argentero
(33 anni circa in questo film)

... Max Rizzi

Paola Cortellesi   Paola Cortellesi
(38 anni circa in questo film)

... Irma Camuzzo

Paolo Ruffini   Paolo Ruffini
(33 anni circa in questo film)

... Samuele Bazzoni

Myriam Catania   Myriam Catania

... Enza Giannotti

Claudio Bigagli   Claudio Bigagli

... Leo Fenaroli

Marco Bocci   Marco Bocci

... Pino Conca

Giorgio Albertazzi   Giorgio Albertazzi
(88 anni circa in questo film)

... Rolando De Rolandis

Chiara Francini   Chiara Francini
(31 anni circa in questo film)

... Mara De Rolandis

Roberto Citran   Roberto Citran
(56 anni circa in questo film)

... Pietro Giannotti

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia

Regia

 

Giambattista Avellino

Sceneggiatura

 

Giambattista Avellino / Fabio Bonifacci

Fotografia:

 

Roberto Forza

Colonna Sonora

 

Pivio / Aldo De Scalzi

Produzione:

 

Cattleya

Distribuzione:

 

Universal Pictures

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................