La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Tutti al Mare

Tutti al Mare

(Tutti al mare)

Film del: 2011     Genere: Commedia
Durata: 95 minuti   Uscito al cinema il: 11/03/2011   



Trama:

È l’affresco di una certa società italiana che passa tutta per un chioschetto del litorale romano, gente che entra gente che esce e che viene a godersi il meritato riposo domenicale. C’è chi ci capita per caso, c’è chi ci viene ogni estate e c’è pure chi giura che “questa è di sicuro l’ultima volta”.



Vota il film!

Voto medio: 5,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Tutti al Mare

Per una volta un film che non parla del mare di Rimini o Forte dei Marmi, e nemmeno di quello esotico delle Mauritius o le Seychelles, come i cinepanettoni ci hanno abituato. Tutti al Mare parla del mare inquinato vicino a Roma, a due passi da Fiumicino, per la precisione quello di Castel Porziano; luogo dove vù compra, gente comune, tipi da spiaggia e nudisti condividono ombrelloni, sdraio, bagnasciuga e anche qualcos’altro.

Il figlio di Vincenzo Cerami, che per l’occasione al padre, oltre a farlo sceneggiare, gli ha anche riservato un posto come attore, prende spunto dal Casotto di Sergio Citti per parlare dell’Italia di oggi. Italia cambiata dal film del ’77, ma non più di tanto.

Anzi, se si vedesse il film di Citti prima di quello di Cerami ci si accorgerebbe che l’italiano, e con lui il nostro Bel Paese, si è mosso ben poco negli ultimi quarant’anni. I tempi sono cambiati, questo sì, ma appaiono come una scenografia sbiadita intorno all’esistenza dei personaggi di Tutti al Mare. Film corale in cui l’umorismo sembra rimasto lo stesso di un tempo, un po’ volgare, ma sempre autentico.

Chaperon di questa giornata al lido è Marco Giallini, proprietario di un chiosco a ridosso della spiaggia costretto a vedere ogni giorno i personaggi più strambi e le situazioni più assurde. Cleptomani, bellezze dell’est in costume da bagno, hostess innamorate, amicizie alla deriva, iettatori e perfino un cavallo bianco, tutto questo passa davanti agli occhi disincantati del gestore.

Per riallacciare un filo diretto con la poetica di Citti Cerami, poi, sceglie due attori di primo piano di quel periodo, Gigi Proietti e Ninetto Davoli, già nel Casotto sceneggiato dal padre.

Tutti al Mare sembra così raccogliere quell’eredità che sembrava perduta nei meandri oscuri del tempo. Eredità fatta di ironia, cinismo, senso del grottesco e tanta umanità. Tutti elementi qui riuniti di nuovo insieme e, speriamo, non per l’ultima volta.

(Marco massaccesi)



Cast

Piera degli Esposti   Piera degli Esposti
(72 anni circa in questo film)

Marco Giallini   Marco Giallini
(48 anni circa in questo film)

... Maurizio

Libero De Rienzo   Libero De Rienzo
(34 anni circa in questo film)

... Nando

Francesco Montanari   Francesco Montanari
(27 anni circa in questo film)

... Gigi

Ambra Angiolini   Ambra Angiolini
(34 anni circa in questo film)

... Giovanna

Ennio Fantastichini   Ennio Fantastichini
(56 anni circa in questo film)

... Il suicida

Vincenzo Cerami   Vincenzo Cerami
(71 anni circa in questo film)

... Gianni

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia

Regia

 

Matteo Cerami

Sceneggiatura

 

Matteo Cerami / Vincenzo Cerami

Fotografia:

 

Maurizio Calvesi

Produzione:

 

Film Vision / RAI Cinema

Distribuzione:

 

01 Distribution

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................