La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Amore e Altri Rimedi

Amore e Altri Rimedi

(Love and Other Drugs)

Film del: 2010     Genere: Commedia / Drammatico / Romantico
Durata: 113 minuti   Uscito al cinema il: 18/02/2011   


Se da un punto di vista tecnico il lavoro del regista e della sua squadra risultano ineccepibili, la sceneggiatura e i dialoghi appaiono un po’ fiacchi


Trama:

Maggie, seducente spirito libero refrattario a qualsiasi legame, compreso quello che considera come una formidabile sfida personale: una relazione stabile.
Trova pane per i suoi denti in Jamie Randall, giovane brillante che sfrutta il suo fascino inesorabile e quasi infallibile per farsi strada con le donne e nel mondo di tagliagole del commercio farmaceutico.
L’intensificarsi della loro relazione nel tempo li coglie impreparati, entrambi sorpresi di sentirsi sotto l’effetto della droga per antonomasia: l’amore.
Molte relazioni cominciano dall’amore e arrivano al sesso, questa si muove in direzione contraria, attribuendo al film un senso di imprevedibilità a partire dal racconto di una storia d’amore inconsueta.



Vota il film!

Voto medio: 7,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Amore e Altri Rimedi

Dopo avere recitato insieme in Brokeback Mountain, la coppia Jake Gyllenhaal - Anne Hathaway torna sul set nella commedia romantica di Edward Zwick.
Amore e altri rimedi non brilla certo per originalità poiché, primo fra tutti, Sweet November fa capolino con la storia della ragazza malata che non vuole legami sentimentali.

Nel film di Zwick, Jamie è un donnaiolo che non vuole prendersi le proprie responsabilità: pecora nera in una famiglia di gente affermata che però non si scambia abbracci, trova fortuna quando diventa informatore farmaceutico per la nota casa Pfizer. Maggie è una giovane di ventisei anni affetta dal morbo di Parkinson al primo stadio. Ironizza sul suo male e sembra prenderlo con filosofia ma la verità è che non riesce ancora ad accettarsi e ad accettare che qualcuno possa prendersi cura di lei. Lo sviluppo della storia è facilmente prevedibile ma i pregi non mancano: in primis l’efficace ricostruzione della metà degli anni ’90, quando arrivò sul mercato la miracolosa pillola blu, il Viagra. La descrizione dei giganti farmaceutici e dei rispettivi informatori e venditori, pronti ad intrufolarsi negli studi medici e a flirtare con le segretarie pur di piazzare i campioni, è sicuramente realistica.

Se da un punto di vista tecnico il lavoro del regista e della sua squadra risultano ineccepibili, la sceneggiatura e i dialoghi appaiono un po’ fiacchi, e la sensazione è quella di aver già visto e sentito la maggior parte delle cose. Di buono c’è che il sesso, molto spesso argomento tabù e fonte di cifre stellari o di controfigure per le star, è qui messo in mostra con naturalezza e ironia. I due attori sembrano affiatati nelle scene di nudo e molti dei momenti comici del film sono legati ad esse, vedi l’effetto collaterale che colpisce Jamie dopo aver assunto una compressa di Viagra.
La malattia, che ha un peso fondamentale nell’evoluzione delle vicende, non viene approfondita come dovrebbe e il film non suscita commozione come fecero molti predecessori. Le famose parole di Virgilio, Omnia vincit amor, sono chiaramente la chiave di lettura del film: i due scoprono di non poter fare a meno l’uno dell’altra e, nonostante la malattia che grava sulle vite di entrambi, Jamie e Maggie decidono di stare insieme e di affrontare insieme la vita, Parkinson compreso.

Jake Gyllenhaal e Anne Hathaway, rispettivamente ventinove e ventisette anni, stanno entrando a far parte del firmamento di Hollywood: mentre Gyllenhaal si è cimentato con film complessi e ormai cult, come Donnie Darko o Brokeback Mountain, la Hathaway ha preso parte principalmente a commedie di successo tra cui Il diavolo veste Prada e Bride Wars. La loro performance in Amore e altri rimedi è buona. Il film in sé non lascia molto ma, per chi ancora risentisse dell’atmosfera del San Valentino, è perfetto.

(Sally Albright)



Cast

Jake Gyllenhaal   Jake Gyllenhaal
(30 anni circa in questo film)

... Jamie Randall

Anne Hathaway   Anne Hathaway
(28 anni circa in questo film)

... Maggie Murdock

Oliver Platt   Oliver Platt
(50 anni circa in questo film)

... Bruce Winston

Hank Azaria   Hank Azaria
(46 anni circa in questo film)

... Dr. Stan Knight

    Josh Gad

... Josh Randall

    Gabriel Macht
(38 anni circa in questo film)

... Trey Hannigan

Judy Greer   Judy Greer
(35 anni circa in questo film)

... Cindy

    Katheryn Winnick
(33 anni circa in questo film)

... Lisa

George Segal   George Segal
(76 anni circa in questo film)

... Dr. James Randall

    Jill Clayburgh
(66 anni circa in questo film)

... Nancy Randall

Dati Tecnici

Nazione

 

USA

Regia

 

Edward Zwick

Sceneggiatura

 

Edward Zwick / Charles Randolph / Marshall Herskovitz / Jamie Reidy

Fotografia:

 

Steven Fierberg

Colonna Sonora

 

James Newton Howard

Produzione:

 

Fox 2000 Pictures / Regency Enterprises / Stuber Productions / Bedford Falls Productions

Distribuzione:

 

Medusa

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................