La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

The Green Hornet

The Green Hornet

(The Green Hornet)

Film del: 2011     Genere: 3D / Avventura / Azione / Commedia / Fumetti
Uscito al cinema il: 28/01/2011   



Trama:

Britt Reid eredita l'impero mediatico del padre, ma -causa una vita di agi- non possiede la sua stessa attitudine al sacrificio e quindi non se ne interessa, finché non decide di usarlo come uno strumento per coronare il suo sogno: diventare un super eroe!



Vota il film!

Voto medio: 6,50

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: The Green Hornet

Vedere Michel Gondry alla guida di un film-fumetto è quanto meno sorprendente.
Sentirlo però dire che voleva trasporre non la serie televisiva degli anni ’60, bensì lo sceneggiato radio del 30, da subito un’altra luce alla cosa.
Anche la notizia che il film sarà in 3D è una di quelle sorprendenti. Insomma uno come lui non ce lo vedi tanto a gettare proiettili in faccia allo spettatore in nome del nuovo “dio occhialino”.
Poi scopri che il suo 3D è nelle scene fitte di split screen e per enfatizzare alcune parti narrative piuttosto che la solita zuppa ad effettoni, ed anche qui tiri un sospiro di sollievo.
Se poi ci mettiamo anche che più che un film di super eroi è una sorta di commedia adolescenziale, che c’è Cameron Diaz che torna in un film del genere quindici anni dopo The Mask… la miscela è pronta.

Ecco lo “Scarabeo Verde”, ovvero un cialtrone mascherato che pensa di poter diventare un supereroe solo perché è pieno di soldi (d'altronde c’è chi pensa di diventare politico allo stesso modo), una sorta di “Kick-Ass” ante litteram. Nella serie TV originale c’era Bruce Lee che vestiva i panni di Kato (non quello dell’ispettore Closeau, anche se con la medesima attitudine alle arti marziali), qui c’è Jay Chou, a cui auguriamo ugual fortuna, anche se al momento non sembra avere lo stesso carisma. Il “cattivone” è nientepopòdimenoche… Christoph Waltz, si quello di tarantiniana memoria che ha vinto l’Oscar l’anno scorso, un tizio che uccide le persone in piena crisi esistenziale da cinquantenne disadattato.
Insomma forse non è proprio quello che ti aspetti, ma ci si fanno delle sane risate.

Inoltre questo è uno di quei film che hanno un’apertura da cineteca. Se Dal Tramonto all’Alba è decisamente l’opera con maggior scarto tra inizio e film (con i primi 5 minuti da scuola cinema), qui ci troviamo di fronte ad un caso molto simile. L’esperienza di Britt bambino, che lo segnerà per la vita in perfetto stile fumettistico è eccezionale, grazie anche ad un superlativo Tom Wilkinson.

(Valerio Salvi)



Cast

Seth Rogen   Seth Rogen
(29 anni circa in questo film)

... Britt Reid / Green Hornet

Cameron Diaz   Cameron Diaz
(39 anni circa in questo film)

... Lenore Case

Jay Chou   Jay Chou

... Kato

Christoph Waltz   Christoph Waltz
(55 anni circa in questo film)

... Chudnofsky

Tom Wilkinson   Tom Wilkinson
(63 anni circa in questo film)

... James Reid

Edward James Olmos   Edward James Olmos
(64 anni circa in questo film)

... Michael Axford

James Franco   James Franco
(33 anni circa in questo film)

... gangster

Edward Furlong   Edward Furlong
(34 anni circa in questo film)

... Tupper

Dati Tecnici

Nazione

 

USA

Regia

 

Michel Gondry

Sceneggiatura

 

Seth Rogen / Evan Goldberg / George W. Trendle

Fotografia:

 

John Schwartzman

Colonna Sonora

 

James Newton Howard

Produzione:

 

Original Film Feature Films / Sony Pictures Entertainment / Original Film

Distribuzione:

 

Sony Pictures

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................