La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Biutiful

Biutiful

(Biutiful)

Film del: 2010     Genere: Drammatico
Durata: 147 minuti   Uscito al cinema il: 04/02/2011   


Il regista messicano ha deciso di concentrarsi su un unico personaggio ed un unico luogo, regalando al pubblico una storia angosciante e commovente


Trama:

Questa č la storia di un uomo in caduta libera. Sulla strada verso la redenzione, l'oscuritą illumina la sua via. In comunicazione con la vita nell'aldilą, Uxbal č un eroe tragico e padre di due figli che sente il pericolo della morte e lotta contro una realtą corrotta e un destino che lavora contro di lui, per perdonare e per amare. Per sempre.



Vota il film!

Voto medio: 6,50

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Biutiful

Dopo due-tre film horror di qualitą, l’angoscia sarebbe sicuramente minore rispetto a quella suscitata da Biutiful. Un film splendido ma che di bello, stando a quanto dice il titolo, ha ben poco. Toccante e struggente, drammatico e attuale, straziante e destabilizzante. Sono tanti gli aggettivi con cui il nuovo film di Alejandro Gonzįles Ińarritu potrebbe essere definito. Centoquarantuno minuti che non si sentono, e che ritraggono la vita di un uomo in una Barcellona squallida e inquietante, che nasconde realtą ben lontane da quelle che siamo abituati a vedere in veste di turisti.
Biutiful racchiude e racconta vari drammi: drammi familiari, drammi personali, drammi legati ai clandestini, senegalesi e cinesi, sfruttati e costantemente sotto tiro. Il tutto condito con una punta di sovrannaturale che dą alla pellicola un tocco horror e magico al tempo stesso.

A settembre avevamo incontrato Bardem in occasione dell’uscita di Mangia Prega Ama: aveva detto di avere bisogno di tempo per riprendersi da Biutiful. Solo vedendo il film si capisce cosa intendesse dire con questa frase: per questo ruolo l’attore spagnolo ha vinto la Palma d’Oro per la Migliore Interpretazione Maschile all’ultimo Festival di Cannes. E, onestamente, meriterebbe anche un sano Oscar per l’intensitą della sua interpretazione e per la forza con cui ha dato vita ad un uomo che affronta tragedie insormontabili: dalla moglie psichicamente inaffidabile fino alla sua malattia, passando per i clandestini cui cerca di trovare un lavoro e un rifugio e che, all’atto pratico, lui stesso sfrutta in prima persona.

La regia di Ińarritu č cruda e fredda, priva di virtuosismi: idem il montaggio che si fa frenetico nella sequenza della fuga o del locale di lap dance, assecondando in altri momenti la lentezza con cui scorre il tempo di Uxbal, diviso tra i suoi figli, il suo lavoro, il suo male e il suo dono.
Un uomo che pensa prima ai bambini e ai clandestini e poi a se stesso: ha i suoi difetti, questo č certo, ha le sue colpe, non possiamo negarlo, ma č un padre che, su consiglio dell’amica Bea, cerca di lasciare tutto in ordine prima che giunga per lui il momento di andarsene. Uxbal ha paura di morire non per la morte in sé ma per il pensiero dei figli che rimarranno soli. Alcune sequenze sono davvero strazianti: i bambini, si sa, suscitano facilmente le lacrime ma in questo caso č soprattutto l’eroe tragico a suscitare compassione e ammirazione.
Dopo Babel, il regista messicano ha deciso di concentrarsi su un unico personaggio ed un unico luogo, regalando al pubblico una storia angosciante e commovente.
Biutiful č il classico film che puņ essere definito, senza troppi giri di parole, un pugno nello stomaco ma sono proprio le emozioni forti quelle che lasciano il segno e Ińarritu, questa volta, ha davvero lasciato il segno.

(Daria Castelfranchi)



Cast

Javier Bardem   Javier Bardem
(41 anni circa in questo film)

Dati Tecnici

Nazione

 

Spagna / Messico

Regia

 

Alejandro Gonzįlez Ińįrritu

Sceneggiatura

 

Alejandro Gonzįlez Ińįrritu / Armando Bo / Nicolįs Giacobone

Fotografia:

 

Rodrigo Prieto

Colonna Sonora

 

Gustavo Santaolalla

Produzione:

 

TVE / TV3 / Focus Features / Mod Producciones / Ikiru Films / Universal

Distribuzione:

 

Universal Pictures

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................