La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

La Scuola è Finita

..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma 2010
Selezione Ufficiale

..............................



La Scuola è Finita

(La scuola è finita)

Film del: 2010     Genere: Drammatico
Durata: 85 minuti   Uscito al cinema il: 12/11/2010   


La cosa migliore: le musiche. La peggiore: i capitoli!


Trama:

Istituto Pestalozzi, Roma. Una scuola pubblica come tante, dove alunni e professori condividono ormai la stessa noia e lo stesso sfinimento.
Ci sono anche momenti di gioia, però. Alex Donadei li distribuisce a pagamento in pasticche colorate, durante la ricreazione. Ecco perché Alex è così popolare tra i ragazzi, e così poco amato dai professori.



Vota il film!

Voto medio: 4,50

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: La Scuola è Finita

La prima cosa che balza agli occhi è che il protagonista del film, Fulvio Forti, nemmeno compare sulla locandina. Ora, è indiscutibile che il nome della Valeria Golino e persino di Vincenzo Amato, siano decisamente più “spendibili” per attirare il pubblico, ma alla fine il film, nel bene e nel male, lo fa questo giovane ragazzo (che poi non se la cava niente male), e si sarebbe quindi meritato qualcosa di più.
Poi non si venga a dire che non è vero che “siamo un Paese per vecchi”!

Tornando al film la cosa migliore sono soprattutto le musiche, molto rock. La colonna sonora fa qualcosa di più che accompagnare i protagonisti, diventa parte stessa della storia e cattura l’attenzione.
La cosa peggiore è l’improba decisione di dividere la narrazione in capitoli –dal significato piuttosto oscuro peraltro- una scelta che non ha veramente ragione di essere vista anche la linearità dello script.
Queste scritte bianche che sbucano dal nulla, improvvise come flash di fotografi, diventano mano mano più irritanti.
Valerio Jalongo, che già ci aveva piacevolmente sorpreso con il suo, Sulla mia pelle, un lustro fa, non riesce a bissare l’impresa.
Il film è piuttosto scontato nel tentativo di raccontare la scuola parallelamente al disagio adolescenziale e non solo.
La figura della madre del protagonista, patetica, è molto caricata.
Il finale accusatorio è talmente perentorio da perdere di credibilità, soprattutto in un Paese dove la mediazione e il “perdono ai fini d’immagine” è all’ordine del giorno, mi sembra poco credibile.
Anche la fatiscenza della struttura scolastica mi sembra oltre la credibilità.

Detto questo va riconosciuta al film la voglia di un approccio diverso al tema e soprattutto l’intento di scavare nella psicologia dei personaggi, purtroppo fotografia e montaggio (forse all’insegna del “cinema verità” nelle intenzioni) non supportano assolutamente la narrazione, rendendo il tutto estremamente poco fruibile, caotico e a tratti noioso.

(Valerio Salvi)



Cast

    Fulvio Forti

... Alex Donadei

Valeria Golino   Valeria Golino
(44 anni circa in questo film)

... Prof.ssa Quarenghi

    Vincenzo Amato

... Prof. Talarico

Antonella Ponziani   Antonella Ponziani
(46 anni circa in questo film)

... Serena Donadei

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia

Regia

 

Valerio Jalongo

Sceneggiatura

 

Valerio Jalongo / Francesca Marciano / Daniele Luchetti / Alfredo Covelli

Fotografia:

 

Stefano Falivene

Colonna Sonora

 

Francesco Sarcina / Valerio Jalongo

Produzione:

 

Ameuropa / Amka Films / Frame by Frame / RAI Cinema / RSI / SRG SSR

Distribuzione:

 

Bolero Film

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................