La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Yoyochu-Sex to Yoyogi Tadashi no Sekai / Yoyochu in the Land of the Rising Sex

..............................
FESTIVAL

Festival Internazionale del Film di Roma 2010
L'Altro Cinema - Extra

..............................



Yoyochu-Sex to Yoyogi Tadashi no Sekai / Yoyochu in the Land of the Rising Sex

(Yoyochu-Sex to Yoyogi Tadashi no Sekai / Yoyochu in the Land of the Rising Sex)

Film del: 2010     Genere: Documentario
Durata: 115 minuti   



Trama:

"Yoyochu" è il nome d’arte del patriarca del cinema per adulti giapponese. La sua vita è stata decisamente singolare. E’ stato uno yakuza ma anche un fioraio, è considerato un idolo da alcuni mentre altri lo vorrebbero morto, ha esplorato tutti i generi prima di realizzare la sua vocazione: la ricerca dei segreti della sessualità e la rappresentazione del piacere femminile. Senza tralasciare alcuna tecnica di messinscena, costruzione espressiva o stratagemma psichico.



Vota il film!

Voto medio: 

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Yoyochu-Sex to Yoyogi Tadashi no Sekai / Yoyochu in the Land of the Rising Sex

Se il nome di Tadashi Yoyogi, in arte Yoyochu vi dice qualcosa, vuol dire che probabilmente avete passato metà dell’adolescenza chiusi in bagno a leggere giornaletti perlomeno ambigui. Se invece il nome non vi dice assolutamente nulla, non vi preoccupate perché non tutti sono tenuti a conoscere “l’arte” di un regista di film porno che molto probabilmente non sono mai neanche arrivati sui nostri lidi (ma mi posso sbagliare).
E allora la domanda sorge spontanea: che bisogno c’era di presentare un documentario su un personaggio che in Italia conoscono, sì e no, in quattro? Probabilmente nessuno (tanto più che se lo volete vedere non avete che il festival), ma visto che il Cinema non è solo cinepanettone o strabilianti effetti speciali, può starci anche questo.
La prima cosa da dire è che il documentario è realizzato veramente male, nel senso che sembra che il regista abbia veramente fatto soltanto l’indispensabile (telecamera, ospiti e spezzoni di film mezzi censurati), ma se si riesce a prescindere da questo il documentario ha un suo fascino intrinseco. E se i lettori di cui sopra possono pensare che questo fascino possa risiedere in qualche scena di sesso sfrenato, sono abbastanza lontani dalla realtà perché la cosa interessante di questo film è la teoria che per tutto il racconto Yoyochu cerca di spiegarci e che sta alla base di tutti i suoi film.
Tramite vari periodi di sperimentazione, il regista, ha cercato di analizzare in profondità (ehm!) tutti i livelli subconsci della sessualità femminile, per cui ha usato l’ipnosi, lo stato di trance, lo scambio di coppie, una massaggiatrice per cui ogni millimetro del corpo non aveva segreti e tanti altri espedienti. Con gente che sviene dopo un orgasmo, oppure inizia a piangere, oppure cambia personalità (c’è anche un’attrice schizofrenica!), oppure scopre soltanto un mondo che nella vita di coppia le era stato abbastanza nascosto (molta della gente che interpreta questi film non è professionista), sembra in molti casi di assistere ad uno psicodramma.
Eppure, se il documentario può risultare molto interessante per il metodo, è pur vero che i film sono comunque destinati a gente che si smanaccia e non a cultori di buon Cinema ed è per questo che Yoyochu… risulta doppiamente interessante: ci rivela un mondo che non avremo modo di capire soltanto guardando il film. Come diceva Joe D’Amato (mio zio Aristide): per quanto ci si voglia trovare qualcosa dietro si sta pur sempre parlando di un film porno. Ma anche lui sapeva che dietro quello che era il prodotto finale c’era tutto un lavoro che, se anche c’entrava poco col film porno stesso, era molto più complesso di quello che alla fine lo spettatore usava per dei bisogni fisici.

(Renato Massaccesi)



Cast

Dati Tecnici

Nazione

 

Giappone

Regia

 

Masato Ishioka

Sceneggiatura

 

Masato Ishioka

film film



..............................

scrivi la tua opinione

..............................