La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Essential Killing

..............................
FESTIVAL

Festival di Venezia 2010
Concorso

..............................



Essential Killing

(Essential Killing)

Film del: 2010     Genere: Drammatico / Guerra
Durata: 83 minuti   


Un film di sopravvivenza allo stato puro, duro, brutale e diretto in maniera magnifica


Trama:

Catturato dai soldati americani in Afghanistan, Mohammed viene trasferito in un centro di reclusione segreto in Europa. Quando il mezzo su cui viaggiano rimane coinvolto in un incidente, il prigioniero si ritrova inaspettatamente in libertà e fugge nella foresta innevata...



Vota il film!

Voto medio: 

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Essential Killing

Sono molti gli indizi che sembrano denunciare la presenza di centri di detenzione segreti della CIA in Polonia. Voli sospetti, movimenti di mezzi militari non giustificati e racconti confidenziali. Ci sono persino dei magistrati che stanno indagando attivamente sulla presenza di questi carceri in cui prigionieri afgani e iracheni vengono interrogati e torturati in spregio di ogni convenzione internazionale e della dichiarazione dei diritti dell'uomo.

Data questa premessa, è necessario specificare che Essential killing non è un film politico di denuncia su questo fenomeno, anzi si potrebbe dire che la sospetta esistenza di queste prigioni è solo uno spunto per Skolimowski. Quello che ha acceso la fantasia del regista polacco è stata l'idea di un uomo del deserto sradicato dal mondo che conosce e trasportato in una realtà che potrebbe benissimo essere aliena: in una Polonia innevata e ostile si cui il protagonista non sa nulla, soprattutto la lingua.

L'essenzialità cui Skolimowski fa riferimento corrisponde al bisogno umano più elementare, la volontà di sopravvivere. In effetti ci troviamo di fronte a un film di sopravvivenza. Lo straordinario personaggio rappresentato da Vincent Gallo nella sua volontà di non soccombere regredisce a uno stato puramente animale, in cui le necessità primarie consistono nel sostenersi e nel rimuovere i pericoli che gli si parano innanzi. Il fuggitivo uccide in maniera spesso estremamente brutale, ma si tratta di azioni che vengono eseguite con disgusto, quasi dolorosamente. La grandezza della recitazione di Gallo consiste nel rendere evidente sullo schermo il conflitto tra il proprio bisogno ferino di andare avanti e la propria umanità, un'umanità che sente sfuggire passo dopo passo. Segno evidente di questo passaggio è il silenzio: il personaggio non dice una sola parola, al massimo emette dei suoni inarticolati. Nella prima stesura del progetto Vincent Gallo doveva dire una sola parola, in una scena non realizzata in cui il protagonista riusciva a parlare con la moglie con un cellulare rubato a una delle sue vittime. Questa scelta rende la recitazione di Gallo ancora più potente e a suo modo emblematica.

A livello visivo la pellicola di Skolimowski è sontuosa, ricca di studio dell'uomo e della natura, qui in un conflitto estremo ed estenuante. Magnifico e terrificante il finale, con quel cavallo bianco che riporta alla mente le sequenze finali di Sciuscià, di Viva Zapata e il tremendo epilogo di Lotna, il primo lungometraggio di Andrzej Wajda, con cui Skolimowski aveva collaborato in Ingenui perversi. Da non perdere.

(Mauro Corso)



Cast

Vincent Gallo   Vincent Gallo
(48 anni circa in questo film)

... Mohammed

Emmanuelle Seigner   Emmanuelle Seigner
(44 anni circa in questo film)

... Margaret

Dati Tecnici

Nazione

 

Polonia / Norvegia / Ungheria / Irlanda

Regia

 

Jerzy Skolimowski

Sceneggiatura

 

Jerzy Skolimowski / Eva Piaskowska

Produzione:

 

Skopia Film / Recorded Picture Company (RPC) / Element Pictures

Distribuzione:

 

non distribuito

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................