La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

La Nostra Vita

..............................
ARTICOLI CORRELATI




09/06/2010
L'Italia in crisi, dove "tutto s'aggiusta"

..............................

La Nostra Vita

(La nostra vita)

Film del: 2010     Genere: Drammatico
Durata: 95 minuti   Uscito al cinema il: 21/05/2010   


Qui non ci sono bandiere, partiti o cose del genere; qui c'è la lotta quotidiana per dimostrare di essere vivi


Trama:

Claudio si trova catapultato in un baratro quando la moglie Elena muore improvvisamente. Sarà costretto a badare ai due figli, ma perde di vista i "veri" valori.



Vota il film!

Voto medio: 7,20

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: La Nostra Vita

Nella rivendicazione che il nostro Cinema va avanti a prescindere dai nostri governanti, come giustamente sottolineato da Elio Germano durante la premiazione a Cannes per la sua fantastica interpretazione del ruolo di Claudio, c'è da augurarsi che finalmente lo stesso nostro Cinema abbia il ruolo che gli spetta per il suo passato, per il suo presente e per il suo futuro. E se stiamo a quanto il nuovo film di Luchetti ci propone sarà un futuro alquanto roseo.

Bravissimo, come già detto, Elio Germano, anche gli altri non sono da meno a partire da uno Zingaretti sempre più eclettico fino ad arrivare ad un Raoul Bova che, lontano da prodotti adolescenziali, riesce a dare il meglio di sé dimostrando di essere un validissimo attore. E poi c'è l'ottima fotografia di Collepiccolo e, ultima ma non ultima, la regia di Luchetti. Che il regista romano sia, da tempo, assorto al ruolo di “autore”, è cosa nota ma la direzione di La Nostra Vita ci porta ancora più in là.

Sembra di vedere una sorta di Ken Loach che ha a che fare con le magagne nostrane e, citando altri nomi, non si vuole dire che Luchetti non abbia una cifra stilistica tutta sua, anzi. Piuttosto è molto interessante notare questa tensione verso un nuovo neorealismo che è quanto gli appassionati di Cinema attendevano da tempo, almeno qui da noi. Una storia tipicamente italiana (palazzinari senza scrupoli, lavoro nero) trasportata su un piano sentimentale (Claudio e la sua vita) dove tutto diventa fondamentalmente “politico”. E dove politico non deve intendersi nel senso di brutta televisione (che, poi, è quello che è quasi tutta la nostra odierna politica istituzionale).

Qui, comunque, non ci sono bandiere, partiti o cose del genere; qui c'è la lotta quotidiana per dimostrare di essere vivi, per capire che non si è soli malgrado ci si senta soli, la lotta contro muri più grossi di tutto. E se non è politica questa! La forza del film, poi, sta nel fatto che Claudio non è un personaggio stupidamente e assolutamente positivo, anzi, è pieno di contraddizioni e questo lo rende più umano.

Come nel dopoguerra il Neorealismo venne osteggiato da politici poco lungimiranti (Andreotti amava dire “I panni sporchi vanno lavati in casa”), così oggi c'è qualche ministro che pubblicizza un film di parte come Barbarossa e rifiuta di andare a Cannes perché fa l'offeso. Il premio dato a La Nostra Vita dovrebbe far riflettere tutti ma non credo lo farà. Il Cinema, però, come sempre ha vinto e finalmente si riparte, oggi come più di sessant'anni fa. Bravi veramente.

(Renato Massaccesi)



Cast

Elio Germano   Elio Germano
(30 anni circa in questo film)

... Claudio

Raoul Bova   Raoul Bova
(39 anni circa in questo film)

... Piero

Isabella Ragonese   Isabella Ragonese

... Elena

Stefania Montorsi   Stefania Montorsi

... Liliana

Luca Zingaretti   Luca Zingaretti
(49 anni circa in questo film)

... Ari

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia

Regia

 

Daniele Luchetti

Sceneggiatura

 

Daniele Luchetti / Sandro Petraglia / Stefano Rulli

Fotografia:

 

Claudio Collepiccolo

Colonna Sonora

 

Franco Piersanti

Produzione:

 

Cattleya / RAI Cinema / Babe Film / Canal+

Distribuzione:

 

01 Distribution

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................