La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Dylan Dog

Dylan Dog

(Dylan Dog)

Film del: 2011     Genere: Fumetti / Horror / Thriller
Durata: 115 minuti   Uscito al cinema il: 16/03/2011   


Sicuramente non era facile realizzare un film con così tanto materiale, ma si poteva di certo rischiare di più


Trama:

Dylan Dog stufo di zombie e vampiri ha scelto di andare in pensione anticipatamente, ma il lavoro del detective del mistero non è davvero mai finito e quindi è costretto a tornare in azione per decifrare le iscrizioni ritrovate su un manufatto antico che ha il potere di annientare l’umanità.



Vota il film!

Voto medio: 4,25

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Dylan Dog

Il cinema ci ha ormai abituato all'idea che non esiste fine al peggio. Se si pensa agli ultimi anni, soprattutto per tutto ciò che riguarda trasposizioni da libri, fumetti, videogames, il grande schermo ha prodotto quasi esclusivamente amenità. Ma se avete detestato The Spirit, se siete rimasti insoddisfatti di Max Payne (al sottoscritto non è dispiaciuto affatto), o siete diventati verdi di rabbia nell'assistere all' Incredibile Hulk, non avete ancora visto niente.

Dylan Dog altro non è che un Twilight cafone, privo della componente amorosa ma niente affatto spoglio di quei ridicoli cliché di cui sono pieni i figli di Blade.
Vampiri, zombies, ghouls, lupi mannari e qualche "respirante" capitato quasi per caso, creano l'apocalittico scenario di una surreale New Orleans (ma non era Londra?) quasi futuristica, che oltre a contravvenire al fumetto, non crea neppure niente di nuovo o interessante, limitandosi alla solita epocale battaglia per la conquista del pianeta.
Neanche il protagonista, eccezion fatta per l'abbigliamento, sembra avere attinenza con l'opera dell'editore Sergio Bonelli, ma appare piuttosto come un Ken di Barbie con tanto di parrucchino e appena premiato a Mister Olimpia. Sulla mono espressività di un mediocre attore come Brandon Routh è meglio soprassedere.
Il paradosso più grande è che la vera congruenza col fumetto è affidata al maggiolino, al clarinetto, o a qualche tipica espressione Dylaniana, elementi tutto sommato futili e non così vincolanti per un risultato ottimale, ed inseriti probabilmente con la vana intenzione di far contento qualche fanatico.

Il regista Kevin Munroe decide di omaggiare gli autori del Dylan Dog cartaceo, il già citato Bonelli, ma soprattutto il vero creatore Tiziano Sclavi, intitolandogli due personaggi. Il fatto che Sclavi interpreti un morto potrebbe essere il chiaro segnale di come egli si rivolti metaforicamente (e con gli scongiuri del caso) nella tomba dopo aver assistito alla totale distruzione del suo lunghissimo e scrupoloso lavoro. Evitiamo di riflettere su ciò che possano pensare gli americani della nostra concezione di fumetto.

Sicuramente non era facile realizzare un film con così tanto materiale, ma si poteva di certo rischiare di più, cercando una strada diversa, ed evitando quella della pura banalità. E così, dopo aver disintegrato un cult generazionale come le tartarughe ninja, grazie all'incomprensibile TMNT, Munroe prova a fare lo stesso, con identi risultati, con Dylan Dog.
I fans saranno imbestialiti, tutti gli altri semplicemente annoiati.

(Tiziano Costantini)



Cast

Brandon Routh   Brandon Routh
(32 anni circa in questo film)

... Dylan Dog

Anita Briem   Anita Briem
(29 anni circa in questo film)

... Elizabeth

Peter Stormare   Peter Stormare
(58 anni circa in questo film)

... Gabriel

Sam Huntington   Sam Huntington
(29 anni circa in questo film)

... Marcus

Taye Diggs   Taye Diggs
(39 anni circa in questo film)

... Vargas

Dati Tecnici

Nazione

 

USA

Regia

 

Kevin Munroe

Sceneggiatura

 

Thomas Dean Donnelly / Joshua Oppenheimer / Tiziano Sclavi

Fotografia:

 

Geoffrey Hall

Colonna Sonora

 

Klaus Badelt

Produzione:

 

Hyde Park Films / Long Distance Films / Platinum Studios

Distribuzione:

 

Moviemax

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................