La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

La Città Verrà Distrutta all'Alba

La Città Verrà Distrutta all'Alba

(The Crazies)

Film del: 2010     Genere: Horror
Durata: 101 minuti   Uscito al cinema il: 23/04/2010   



Trama:

L'acqua di una cittadina del Mid West é stata contaminata da una strana tossina il cui effetto é quello di trasformare chiunque in un folle assassino. Per quei pochi che riescono a sfuggire al contaggio inizia una durissima lotta per la sopravvivenza.



Vota il film!

Voto medio: 6,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: La Città Verrà Distrutta all'Alba

Chissà chi ha inventato questo bellissimo titolo per il film George Romero, nel lontano 1973? Titolo che ricalca, indubbiamente, i polizieschi degli anni settanta o degli horror come Non Aprite quella Porta- altro totalmente inventato dalla distribuzione italiana-, ma che anche gli americani hanno cercato di ricalcare, basti pensare al bel racconto di William Gibson chiamato “La notte in cui bruciammo Chrome”. Titolo che riprende il tema evocatico adottato dagli italiani negli anni settanta: è irrefenabrile la voglia di leggere un racconto così chiamato. Ma, benché, La Città verrà Distrutta all’Alba sia un bel nome per un film quello inglese rimane più ambiguo e, forse, più giusto di quello che fu adottato da noi: The Crazies.

I Crazies, che tradotto significa i pazzi o i matti, nel film di Romero e, naturalmente, nel remake ominimo diretto da Breck Eisner, possono essere due entità: o i mostri, gli zombie, le povere vittime che una volta bevuta l’acqua contaminata di una cittadina del Mid West diventano feroci assassini o i buoni, in questo caso non i poliziotti solitari unici superstiti del triste evento, ma la polizia, il governo, i militari, quelli che vogliono, appunto, distruggere la città all’alba per espellere una volta per tutte quel terribile male.

Una società cannibale pronta in qualsiasi momento ad uccidere il prossimo è il tema tipico di tutti i film di Romero, dal primo La Notte dei Morti Viventi fino all’ultimo The Survival of the Dead, anche se il messaggio lanciato dal regista era più chiaro nel finale del penultimo capitolo dedicato agli zombie, Cronache dei Morti Viventi.

Romero è, soprattutto, un autore. Un autore che per lanciare il suo messaggio negativo usa quasi sempre lo stesso tema: la maledizione, la contaminzione, il vivo che diventa morto. E un autore è sempre difficile da emulare, da ricopiare, da rifare.

Nel primo tempo, però, Breck Eisner ci riesce. L’atmosfera calma e tranquilla della cittadina nell’entroterra americano composta soprattutto da contadini, commercianti e sceriffi di contea viene riproposta in maniera intatta, come un paesaggio tranquillo prima di un uragano. Eisner, però, benché Romero gli abbia fatto i complimenti, non riesce a contenere la padronanza di sé nella seconda parte, quando il problema si fa più difficile ed i morti viventi cominciano ad avere veramente fame.

Ma qua il problema è un altro: cercar di riproporre un classico degli anni settanta ad un tipo di pubblico che, ormai, ne ha viste di cotte e di crude sullo schermo. Allora Eisner perde il controllo rifancendosi a certi sterotipi già usati da altri registi più giovani del suo – e del loro- maestro. Stereotipi che, putroppo, distruggono tutto il lavoro fatto all’inizio, come per dire: qua la gente si deve divertire, della critica sociale non ce ne frega niente. A Romero, però, in più di quarant’anni di onorata carriera ciò non è mai successo.

(Marco Massaccesi)



Cast

Timothy Olyphant   Timothy Olyphant
(42 anni circa in questo film)

... David Dutton

Radha Mitchell   Radha Mitchell
(37 anni circa in questo film)

... Judy Dutton

Joe Anderson   Joe Anderson

... Russell Clank

    Danielle Panabaker
(23 anni circa in questo film)

... Becca Darling

Dati Tecnici

Nazione

 

USA

Regia

 

Breck Eisner

Sceneggiatura

 

George A. Romero / Scott Kosar / Ray Wright

Fotografia:

 

Maxime Alexandre

Colonna Sonora

 

Mark Isham

Produzione:

 

Overture Films / Road Rebel / Penn Station / Participant Media / Imagenation

Distribuzione:

 

Medusa

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................