La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Genitori & Figli: Agitare Bene Prima dell'Uso

..............................
ARTICOLI CORRELATI




23/02/2010
Scontro generazionale nel nuovo film di Veronesi


24/02/2010
Veronesi e il suo nuovo film

..............................

Genitori & Figli: Agitare Bene Prima dell'Uso

(Genitori & figli: agitare bene prima dell'uso)

Film del: 2010     Genere: Commedia / Romantico
Durata: 110 minuti   Uscito al cinema il: 26/02/2010   


Più che un film di Veronesi, sembra uno di Virzì, ma senza i pathos del cineasta Livornese


Trama:

Il tema "Genitori e Figli", che il professor Alberto da alla classe, diventa l'occasione, per Nina, di fotografare lo stato della sua famiglia in un intensomomento di transizione.



Vota il film!

Voto medio: 5,29

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Genitori & Figli: Agitare Bene Prima dell'Uso

La prima cosa che bisogna fare affrontando il nuovo film di Veronesi, è cercare di capire cosa sia esattamente.
Dai trailer che passano continuamente sembrerebbe trattarsi di una commedia piuttosto divertente con vari personaggi e storie intrecciate, di fatto è un film “fotografia dei costumi”. Incentrato essenzialmente su una sola famiglia, anzi sul passaggio dalla pubertà all’età “adulta” di Nina, la figlia più grande.
Insomma più che un film di Veronesi, sembra uno di Virzì, ma senza i pathos del cineasta Livornese, d'altronde Prato e Livorno sono lontane come Calcutta e Rio.

Tornando al film, quello che salta agli occhi è la forza di un cast molto robusto. Da sempre il cinema di “storie”, quando non in mano ad un comico/macchietta deve poggiare sulle salde spalle degli attori e quindi negli angoli di questa costruzione troviamo Placido, Orlando, la Buy e Luciana Littizzetto su cui si erge il castello di Veronesi, la cui principessa è l’esordiente Chiara Passarelli, una piacevolissima scoperta.
Anche Andrea Facchinetti (figlio d’arte, ma non del cantante dei Pooh) è all’esordio, ma a parte i tatuaggi e le sue indiscusse capacità di urlatore , non lascia il segno.

Travolti da storie di ordinario tradimento e dai consueti tentennamenti tipici del maschio latino, il messaggio di Veronesi è chiaramente opposto a quello di Ozptek: la famiglia non si può allargare, e anche se lo facesse, l’unica cosa che conterebbe sarebbe il suo nucleo primigenio.
In un momento di “grande crisi” –come ben evidenziato da Guzzanti in tutt’altro contesto- sembra che ci apprestiamo a tornare indietro… o almeno qualcuno di noi.

La battuta migliore del film resta comunque quella di Ubaldo Lay riferita alla Litizzetto ed a Max Tortora: “Non ho capito se è tua madre che è nana o lui che è uno spilungone!”.

(Valerio Salvi)



Cast

    Chiara Passarelli

... Nina

Luciana Littizzetto   Luciana Littizzetto
(46 anni circa in questo film)

... Luisa

Silvio Orlando   Silvio Orlando
(53 anni circa in questo film)

... Gianni

Michele Placido   Michele Placido
(64 anni circa in questo film)

... Alberto

Margherita Buy   Margherita Buy
(48 anni circa in questo film)

... Rossana

Piera degli Esposti   Piera degli Esposti
(71 anni circa in questo film)

... nonna Lea

Elena Sofia Ricci   Elena Sofia Ricci
(48 anni circa in questo film)

... Clara

Max Tortora   Max Tortora

... Mario

    Andrea Facchinetti

... Gigio

    Emanuele Propizio
(19 anni circa in questo film)

... Ubaldo Lay

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia

Regia

 

Giovanni Veronesi

Sceneggiatura

 

Giovanni Veronesi / Ugo Chiti / Andrea Agnello

Fotografia:

 

Tani Canevari

Produzione:

 

FilmAuro

Distribuzione:

 

FilmAuro

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................