La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Amabili Resti

..............................
ARTICOLI CORRELATI




26/11/2009
Peter Jackson a Roma per Amabili resti

..............................

Amabili Resti

(The Lovely Bones)

Film del: 2010     Genere: Drammatico / Fantastico
Durata: 139 minuti   Uscito al cinema il: 12/02/2010   


Alla fine di Amabili resti ci si incammina verso casa con animo sereno. L’essenza del film è proprio questa, tutti noi abbiamo superato questo momento, in maniera peraltro sorprendente


Trama:

Dall'aldilà Susie Salmon veglia sia sulla sua famiglia che sul suo assassino.
Peter Jackson dirige un film tratto dal best seller di Alice Sebold.



Vota il film!

Voto medio: 7,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Amabili Resti

Difficile dire qualcosa di Amabili Resti, difficile perché è difficile collocarlo. In un mondo governato dalle etichette, sia quello quotidiano che quello dei film (maggiormente), incollarne una su questa confezione non è proprio una passeggiata.
Una delle grandi certezze che si ha, però, è che non si può parlare di morte o meglio di elaborazione del lutto, senza avere in testa le musiche di Brian Eno.
Si perché anche Moretti, nella Stanza del Figlio, le aveva legate proprio ai momenti di maggior tensione emotiva e Peter Jackson ha scelto di avvalersene anche lui senza remore.

In realtà Brian Eno non è che uno strumento casuale per unire due film dalla tematica comune: elaborazione del lutto.
La differenza abissale che intercorre tra i due cineasti è palpabile e non soltanto dall’aspetto estetico dell’opera, in quella di Jackson il colore è dominante come anche la presenza del “caro estinto”, mentre Moretti rende tutto quasi amorfo e sradica totalmente la presenza del figlio, ma soprattutto dallo stato d’animo con cui si esce dalla sala.
Alla fine di Amabili resti ci si incammina verso casa con animo sereno.
L’essenza del film è proprio questa, tutti noi abbiamo superato questo momento, in maniera peraltro sorprendente (soprattutto se pensiamo ad un altro film sul tema come In the bedroom), e siamo pronti ad affrontare quello che c’è fuori, pronti ad un nuovo giorno che accogliamo senza pesi.

Certo è semplicistico pensare che un film possa cogliere gli aspetti di un evento così drammatico nella vita dell’uomo, ma Jackson con la sua consueta leggerezza e soprattutto con la sua capacità di costruire mondi ed immaginari fantastici ci da un punto di vista nuovo, quello del trapassato in grado di avere ancora una finestra, senza interagire, sul mondo che ha lasciato.
Quello che si vede, al di la della disperazione e della consapevolezza di aver perso qualcosa di irrecuperabile, è l’incrollabile fede in qualcosa di “oltre”; non è la vendetta la protagonista, non è nemmeno la disperazione, ma è il destino.

Un ultimo applauso, anzi una standing ovation, va a Stanley Tucci che veste i panni del maniaco. La sua interpretazione, costruita sulla sottrazione totale, tanto che alla fine il suo personaggio sembra quasi uno dei mobili d’arredo che lui stesso crea, è la quintessenza dell’inquietante e del sordido.
Un suo passaggio sullo schermo vale più di mille scene splatter!

(Valerio Salvi)



Cast

Mark Wahlberg   Mark Wahlberg
(39 anni circa in questo film)

... Jack Salmon

Rachel Weisz   Rachel Weisz
(39 anni circa in questo film)

... Abibail Salmon

Susan Sarandon   Susan Sarandon
(64 anni circa in questo film)

... Nonna Lynn

Saoirse Ronan   Saoirse Ronan
(16 anni circa in questo film)

... Susie Salmon

Stanley Tucci   Stanley Tucci
(50 anni circa in questo film)

... George Harvey

Dati Tecnici

Nazione

 

USA / Regno Unito / Nuova Zelanda

Regia

 

Peter Jackson

Sceneggiatura

 

Fran Walsh / Philippa Boyens

Fotografia:

 

Andrew Lesnie

Colonna Sonora

 

Brian Eno

Produzione:

 

WingNut Films / DreamWorks SKG / Key Creatives / Film 4

Distribuzione:

 

Paramount

...............................................
GALLERIA FOTOGRAFICA
...............................................





..............................

scrivi la tua opinione

..............................