La migliore risorsa italiana sul mondo del cinema
ricerca film:

Napoli Napoli Napoli

..............................
FESTIVAL

Festival di Venezia 2009
Fuori Concorso

..............................



..............................
ARTICOLI CORRELATI




09/09/2009
Napoli Napoli Napoli!

..............................

Napoli Napoli Napoli

(Napoli Napoli Napoli)

Film del: 2009     Genere: Documentario
Durata: 102 minuti   


Tre volte Napoli. Il passato, il presente, il possibile.


Trama:

Il documentario di Abel Ferrara sulla città partenopea.



Vota il film!

Voto medio: 7,00

Voto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto accesoVoto acceso


Recensione del film: Napoli Napoli Napoli

Tre volte Napoli. Il passato, il presente, il possibile. Oppure, tre volte Napoli per dire la natura smisurata, eccessiva, contraddittoria della città, che può essere compresa solo attraverso uno sguardo capace di disperdersi ed entrare nelle sue viscere. Non a caso il progetto iniziale da cui Napoli Napoli Napoli – presentato fuori concorso alla 66° Mostra del Cinema di Venezia – si è sviluppato era quello di girare un documentario sulla Casa Circondariale femminile di Pozzuoli, ma poco dopo l’inizio delle riprese Abel Ferrara si è reso conto che per comprendere il senso e le radici delle storie raccontate dalle detenute era necessario uscire fuori dalle mura della prigione, scendere in strada per immettere queste storie nella prospettiva umana e sociale cui esse apparivano legate a doppio filo.
Il progetto è lievitato, gli sguardi si sono moltiplicati: alle interviste con le detenute si sono aggiunte quelle a giornalisti, magistrati, politici, a uomini e donne che attraverso l’impegno sociale lottano per il cambiamento o cercano di creare spazi alternativi nel tessuto urbano. Ma non solo, perché nella realtà documentaria si sono innestate tre diverse narrazioni, tre sceneggiature che materializzano, senza soluzione di continuità anche stilistica, squarci delle storie raccontate in immagini. E ancora, brani di repertorio che parlano di paralisi, parlano di una realtà non diversa da quella presente, di una città congestionata e abbandonata dalle istituzioni.
Lo sguardo della macchina da presa dall’altezza delle prime scene scende gradualmente ad altezza d’uomo. S’inoltra nei vicoli dei Quartieri Spagnoli, si ferma sulla mostruosità delle Vele, questo luogo senza identità, questo non luogo progettato per essere abitato ma non per essere vissuto, e dove è la stessa condizione abitativa a generare il disagio. Cercando nei volti e nei silenzi del “popolino”, della cultura del sottoproletariato urbano visto come etnia separata e non classe sociale, trova le tracce di una metropoli con un volto individuale ma un’anima brutale, violenta, affine a quella di altre metropoli: “Questo film potrebbe essere anche intitolato New York New York New York, o Detroit Detroit Detroit, per le similitudini che giacciono nel substrato di questi impressionanti paesaggi urbani del XXI secolo”, ha detto il regista.
È un ritratto chiaroscurale, quello che emerge da Napoli Napoli Napoli: ritratto di una città in cui nonostante non sembri esserci posto per un’autentica tensione al cambiamento, le iniziative individuali riescono tuttavia ad avere una forza positiva e vitale: il DAMN, centro sociale gestito da Maurizio Braucci le cui attività vanno dai laboratori per bambini al centro di ascolto per la tossicodipendenza, o il Gridas, associazione culturale nel cuore di Scampia che lotta contro il “sonno della ragione” ponendosi come punto di riferimento per emarginati e disagiati. Pochi e brevi lampi di luce in un sottomondo nero e degradato da cui sembra a tratti impossibile uscire, che il film ha il merito di portare in superficie, e che dicono di una città ancora viva dietro la cultura della sopraffazione, dietro la violenza e la tensione che si respirano anche quando non esplodono.

(Emanuela Sarnà)



Cast

Ernesto Mahieux   Ernesto Mahieux

Luca Lionello   Luca Lionello

Peppe Lanzetta   Peppe Lanzetta

    Salvatore Ruocco

    Shanyn Leigh

Dati Tecnici

Nazione

 

Italia

Regia

 

Abel Ferrara

Sceneggiatura

 

Abel Ferrara





..............................

scrivi la tua opinione

..............................